Utilizza la nuova versione del negozio



RICERCA PRODOTTI

Seleziona la categoria di interesse dal menù principale,
in questo modo le tipologie associate saranno subito visibili.


Categoria


Tipologia


Num. Prodotti x Pagina


Ordina Per

Libri - Storia Della Filosofia Occidentale



Titolo: "Esperienza e povertà"
Editore: Castelvecchi
Autore: Walter Benjamin
Pagine:
Ean: 9788832823172
Prezzo: € 12.50

Descrizione:Un isolato, un outsider, un genio, un migrante, una vittima. Attorno a queste categorie si è costruita la fortuna recente, editoriale e iconografica, di Walter Benjamin. Teorico dei media e della libertà che ne deriva, della scomparsa dell’aura e del valore politico dell’arte contemporanea, Benjamin ha ridefinito un concetto di esperienza all’altezza dei tempi terribili che ha attraversato e forse profetizzato. In questo volume che raccoglie quattro saggi (Il carattere distruttivo, Scavare e ricordare, Esperienza e povertà e Il narratore), attraverso la distrazione e la distruzione, l’esposizione e la povertà, narrazione ed esperienza si incontrano a un bivio in cui la posta in gioco è il discrimine tra civiltà e barbarie.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Heidegger. La questione dell'essere e la storia"
Editore: Jaca Book
Autore: Derrida Jacques
Pagine:
Ean: 9788816415676
Prezzo: € 30.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La vita dei filosofi"
Editore: Jaca Book
Autore: Sini C.
Pagine:
Ean: 9788816415591
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Anche la conoscenza, disse Nietzsche, ha una vita e una storia. Non una successione astratta di dottrine e di scritti isolati dal mondo, ma un confronto con le vite reali e immaginarie degli autori e dei loro compagni di umanità, posti di fronte alla sempre imminente esperienza della morte che assedia ogni impresa umana. Di qui la vicenda filosofica rivisitata con altro sguardo e nuova consapevolezza, come una esemplarità di tappe emblematiche del nostro destino futuro: Marco Aurelio nella sua tenda e Diogene Laerzio nel suo millenario mistero; la morte di Cartesio nel paese degli orsi; Nietzsche e Wagner a Basilea; Husserl sul Lago di Como, a Vienna e a Praga; Cassirer e Heidegger ad Amburgo e a Davos; James e Santayana ad Harvard; Wittgenstein e Russell a Cambridge. Passioni, propositi, contese che travalicano il fatto biografico accidentale per divenire parte della nostra stessa vita di «buoni Europei», come disse Husserl, usciti dalla devastazione delle guerre mondiali e faticosamente rinati a un progetto di umanità futura. La proposta concreta di un nuovo racconto della nostra storia morale ed esistenziale e di un modo nuovo di praticare la filosofia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Discorso sul metodo"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Cartesio
Pagine: 176
Ean: 9788828401063
Prezzo: € 14.50

Descrizione:«Il Discorso sul metodo può essere considerato come il 'manifesto' della filosofia moderna; e così l'anno della sua pubblicazione - 1637 - può essere, per convenzione, fissato come la data di nascita della nuova speculazione. Per questa considerazione sulla natura del metodo, si deve concludere che l'importanza del Discorso dipende da una specie di energia di posizione storica. Energia di posizione consistente in ciò, che veramente con questo libretto si annunciava qualcosa di nuovo: uno spirito nuovo, un orientamento nuovo, una rivoluzione, insomma, nel campo del sapere». Con queste parole Gustavo Bontadini introduce la sua edizione commentata del Discorso sul metodo, che si è affermata come un classico degli studi cartesiani.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Kant spiegato a Napoleone"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Villers Charles de
Pagine: 80
Ean: 9788837233426
Prezzo: € 10.00

Descrizione:I due scritti di Villers, qui per la prima volta editi in italiano, documentano la diffusione della filosofia kantiana in Francia e in generale fuori dai confini della Germania. Il primo è un rapido schizzo - «non mi hanno concesso che quattro pagine e quattro ore per pensarci», lamenta Villers - del pensiero di Kant richiesto all'autore da Napoleone Bonaparte, che voleva avere notizie su questo filosofo tedesco di cui tanto si parlava. Il secondo, approvato da Kant, riassume gli aspetti centrali della Critica della ragion pura. Gettando un ponte tra due culture profondamente diverse - quella francese e quella tedesca -, Villers inaugura la divulgazione della filosofia trascendentale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Consigli ai medici"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Lucio Anneo Seneca
Pagine: 80
Ean: 9788810567920
Prezzo: € 8.00

Descrizione:La metafora medica ricorre di frequente nei testi di Seneca, la cui riflessione si muove secondo la distinzione tradizionale che accostava alla chirurgia altri due specifici settori di ricerca: la dietetica e la farmaceutica. "Cibo e cura" e "cibo e malattia" sono del resto due binomi tipici della riflessione ippocratica. L'opera del medico avviene tuttavia nell'orizzonte più ampio della precarietà della salute e della finitezza della condizione umana. Talvolta, di fronte al male, neppure il dottore basta perché «la salute del corpo è temporanea e il medico, anche se la restituisce, non la può garantire». In questo modo riaffiora un'altra qualità del medico, quella di essere filosofo, poiché riflette sulla condizione umana e la sua fragilità, adotta sobrietà e temperanza e considera la malattia sempre a partire dall'uomo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Bisogna sempre dire la verità?"
Editore: Cortina Raffaello
Autore: Immanuel Kant
Pagine:
Ean: 9788832851083
Prezzo: € 13.00

Descrizione:

Il tema della veridicità assoluta, come documentano i testi raccolti qui, attraversa tutta l'opera kantiana: il sogno della filosofia, oppure il suo più terribile incubo?

Da bambini ci viene insegnato che bisogna dire sempre la verità. Ma quando diventiamo adulti, se continuiamo a dire la verità sempre e in ogni caso, la nostra vita diventa un inferno. Nel 1796, il giovane Benjamin Constant scriveva che il dovere morale di dire la verità inteso incondizionatamente rende impossibile qualsiasi società. A prova di questa affermazione Constant riportava la tesi di un non meglio identificato filosofo tedesco, giunto ad affermare che la menzogna restava un crimine, anche se detta a un assassino che ci chiedesse se un nostro amico, da lui perseguitato, è ospitato in casa nostra. Il vecchio Kant si riconobbe nella posizione del filosofo tedesco e scrisse, a pochi mesi di distanza, la sua replica: un breve saggio dal titolo Sul presunto diritto di mentire per amore dell'umanità. Ma il tema della veridicità assoluta, come documentano i testi raccolti qui, attraversa tutta '’opera kantiana, alla ricerca di quella trasparenza in cui la vita e la verità passano l'una nell'altra, senza zone d'ombra: il sogno della filosofia, oppure il suo più terribile incubo?



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Estetica medievale"
Editore: Jaca Book
Autore: Eiximenis Francesc
Pagine:
Ean: 9788816415508
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Il grande cronista del medioevo catalano ci consegna una raffigurazione in tre quadri degli aspetti di costume legati alla convivenza pubblica, in quello che è il suo luogo per antonomasia, cioè la città. Estetica dell’eros, vale a dire trattazione ironico-contemplativa dei problemi legati alla sessualità, ma anche della femminilita, a cavallo tra sacro profano, tra richiami al peccato originale e al suo opposto Maria, protagonista in tanta pittura e poesia trovadorica. Eiximenis fu teorizzatore della convitante e convitata civiltà della mensa, luogo di conversazione e rafforzamento spirituale, secondo i criteri che saranno quelli di Kant e della sua concezione del gusto come senso comune, ispirata al primato della rappresentatività sulla funzionalità. Il terzo e ultimo movimento di questo inventario dei costumi è consacrato alla città come luogo di virtù e sapienza, luogo di ordinamento di bisogni, desideri e di educazione reciproca secondo il principio della mimesi, ma anche come città bella, gradevole, fatta per consolare e rallegrare gli uomini.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il demone dell'amore"
Editore: Gabrielli Editori
Autore: Ágnes Heller
Pagine: 140
Ean: 9788860993946
Prezzo: € 15.00

Descrizione:In un intenso dialogo con Francesco Comina e Genny Losurdo, Ágnes Heller, la grande filosofa ungherese, conduce il lettore attraverso un viaggio appassionato sul tema dell'amore, dalle origini del pensiero fino ad oggi. Un viaggio che corre dentro un filo narrativo serrato dove si mescolano le intuizioni dei filosofi con le leggende mitiche, letterarie e artistiche fra eros, philia, agape, amor passio, amor intellectualis e l'etica della cura e del prossimo. Senza dimenticare i riferimenti all'oggi, al rapporto tra amore e politica, in un'Europa bifronte, piena zeppa di paradossi inconciliabili, uscita dal flagello della guerra invocando l'universalità dei diritti umani, la solidarietà, la libertà e poi finita, con la caduta del muro di Berlino, nell'alzare fili spinati, barriere e nuovi muri. Il libro si chiude con uno scritto inedito della Heller, un ricordo vibrante, pieno di amore per i novant'anni dalla nascita di Anna Frank, sua coetanea. Entrambe condivisero la triste sorte riservata agli ebrei stritolati dal nazismo. Ágnes si salvò, dopo la liberazione del ghetto di Budapest, Anna venne invece deportata e uccisa nel lager di Bergen Belsen. Ágnes Heller - E' considerata la filosofa più importante della nostra storia. Ebrea sopravvissuta al nazismo, dopo la fine della guerra fu allieva di György Lukács. E' stata fra le fondatrici e animatrici della Scuola di Budapest, che fra gli anni Cinquanta e Settanta tentò una riforma del marxismo a partire dai bisogni radicali dell'uomo, ma entrò presto in conflitto con il regime comunista sovietico. Alla fine degli anni '70 la Heller, insieme al marito Ferenc Fehér, riuscì ad uscire dall'Ungheria per insegnare dapprima all'università di Melbourne in Australia e poi alla New School di New York dove ottenne la prestigiosa cattedra di filosofa politica che prima era occupata da Hannah Arendt. Ha scritto tantissimi libri tradotti in tutte le lingue. Francesco Comina - Giornalista e scrittore. Ha coordinato per dieci anni il Centro per la pace del Comune di Bolzano. Ha scritto una decina di libri su alcuni maestri e testimoni della pace e dei diritti umani da Josef Mayr-Nusser, il sudtirolese che si rifiutò di giurare fedeltà a Hitler, a Raimon Panikkar, di cui è stato suo discepolo, a Oscar Arnulfo Romero a don Tonino Bello a Thomas Merton. E' legato ad Ágnes Heller da un rapporto di amicizia da più di dieci anni e con lei ha scritto I miei occhi hanno visto. Genny Losurdo - Laureata in Lingue e Letterature straniere, prosegue la sua formazione a Colonia diventando Peace&Conflict Consultant. Lavora come web editor, traduttrice free lance e collabora per alcune riviste sul tema diritti umani e della pace.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Toccare, Jean-Luc Nancy"
Editore: Marietti
Autore: Jacques Derrida
Pagine: 408
Ean: 9788821112102
Prezzo: € 35.00

Descrizione:Testimonianza di una nobile e sincera amicizia, il libro è il generoso omaggio di un grande filosofo a un filosofo più giovane che da principio ne ha seguito le tracce per poi imporsi con un'opera originale. Derrida offre una lettura del pensiero di Nancy sotto un particolare angolazione, la questione del «tatto» in tutti i significati che la parola ha assunto nella cultura occidentale, da quello erotico a quello religioso. Il testo è accompagnato dai lavori di Simon Hantaï.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Franco Volpi"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Gurisatti Giovanni, Gnoli Antonio
Pagine: 304
Ean: 9788837233051
Prezzo: € 25.00

Descrizione:In tre grandi aree filosofiche Franco Volpi (1952-2009) ha fornito contributi decisivi: è stato uno dei maggiori esperti internazionali, analista competente, filologo implacabile e traduttore raffinato dell'opera di Martin Heidegger. In secondo luogo, ha affrontato il tema della crisi della modernità e della "riabilitazione" ermeneutica della "filosofia pratica", contribuendo alla definizione di questa nozione di matrice aristotelica. Infine, è da ricordare la frequentazione assidua della storia della filosofia con studi che affrontano, tra gli altri, Kant, Schopenhauer, Nietzsche, Brentano, Husserl, Scheler, Guardini, Löwith, Cassirer, Schmitt, Jünger, e poi Gadamer, Rombach, Ricoeur, Habermas, Gómez Dávila. Una costellazione di ricerche - come mostrano i saggi qui raccolti, di amici e colleghi - caratterizzate da un pudore del pensiero, da una sua "responsabile prudenza" che appare lo stile filosofico ed esistenziale di Franco Volpi. Scritti di: Giovanni Gurisatti, Antonio Gnoli, Stefano Poggi, Enrico Berti, Wolfgang Welsch, Jean Grondin, Remo Bodei, Umberto Curi, Giuliano Campioni, Gaetano Rametta, Alejandro G. Vigo, Antonio Da Re, Jesús Adrián Escudero, Gian Franco Frigo, Luca Illetterati, Félix Duque.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La modernità e il fine della storia"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Tomasoni Francesco
Pagine: 272
Ean: 9788837233006
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Nell'età moderna la persistenza dell'ebraismo nel cuore della cristianità ha posto molteplici interrogativi. Dall'illuminismo alla frattura rivoluzionaria del 1848 un vivace dibattito scoppiò in Germania per la spinta degli ebrei all'emancipazione e all'assimilazione, rappresentata emblematicamente da Moses Mendelssohn. Vi furono coinvolti importanti scrittori e filosofi da Jacobi a Hamann, da Kant a Fichte, da Hegel a Fries, da Schelling a Strauss, da Bauer a Marx, da Feuerbach a Moses Hess. Non solo la concezione del cristianesimo e della civiltà occidentale, ma anche il concetto di ragione e di storia furono chiamati in causa sollecitando una riflessione talvolta molto incisiva. L'ebraismo s'è così rivelato una figura della modernità capace di illuminare, sotto una diversa angolatura, la mentalità e la filosofia contemporanea nella sua proiezione verso il futuro. La parabola qui descritta - dall'apertura fiduciosa dell'illuminismo berlinese alla reazione delusa e problematica di Moses Hess - aiuta a comprendere il formarsi dell'antisemitismo e di questioni che investiranno il Novecento, tuttora di attualità anche per la teologia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Thoreau. Una vita disobbediente"
Editore: Lindau Edizioni
Autore: Maximilien Le Roy , A. Dan
Pagine: 88
Ean: 9788833531496
Prezzo: € 21.00

Descrizione:Con la raffinatezza dei disegni e la forza evocativa delle immagini, questo graphic novel ricostruisce gli episodi più significativi della biografia di Thoreau, riservando un'attenzione particolare al suo impegno in prima persona per l'abolizione della schiavitù e in generale alle sue battaglie civili, che fanno di lui un modello sempre attuale di coscienza critica e disobbedienza. Ancora oggi, infatti, come nota uno degli autori, «Thoreau conserva, intatta, tutta la sua carica sovversiva. Contro la mercificazione sempre più accelerata delle società e degli uomini che le costituiscono, contro un produttivismo e una crescita sfrenati, contro il regno di un'oligarchia sulla scena democratica, contro lo strapotere del capitale e della finanza sull'indipendenza e la sovranità dei popoli, contro le espansioni imperialistiche rinnovate nella più totale impunità, l'opera di Thoreau ha sempre qualcosa da fare» (M. Le Roy).

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Aristotele e l'infinità del male"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Arianna Fermani
Pagine: 368
Ean: 9788837232832
Prezzo: € 29.00

Descrizione:Un Aristotele nuovo e inatteso, attualissimo per capire le nostre vite e il nostro mondo. Il libro mostra come quella aristotelica sia tutt'altro che un'etica pacificata e come l'essere umano sperimenti e compia il male in molti modi. Il confronto serrato con la riflessione di Aristotele sul male morale - estremamente articolata e affascinante nelle Etiche, nella Retorica e nella Metafisica - mette a nudo sofferenze, vizi e debolezze degli esseri umani. Quasi che per Aristotele l'esistenza umana oscillasse tra desiderio di una vita felice e problematicità della sua realizzazione.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Signoria e servitù nella Fenomenologia dello spirito"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Georg Wilhelm Friedric Hegel
Pagine: 224
Ean: 9788837232801
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Nella Fenomenologia dello spirito Hegel dedica alla dialettica servo-signore nell'autocoscienza alcune delle sue pagine più discusse tra Otto e Novecento, da Marx a Kojève, da Sartre a Lacan. Questa nuova traduzione, puntualmente commentata da Adriano Tassi, è seguita da un ampio saggio che mette in risalto la figura della Signoria e servitù nel contesto dell'evoluzione del pensiero e del sistema hegeliani, mostrandone la ricca problematicità: una costellazione di significati che richiede una lettura distaccata dagli schemi interpretativi e attenta alle implicazioni esistenziali ed etiche che interrogano, anche oggi, le nostre vite.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Politique et religion dans la pensée de Jean-Jacques Rousseau"
Editore:
Autore: Simplice De Souza
Pagine: 369
Ean: 9788878394063
Prezzo: € 28.00

Descrizione:Jean Jacques Rousseau (1712-1778) ne cesse de fasciner ses lecteurs, par les controverses internes de ses écrits. Dans une société mondialisée, confrontée régulièrement aux extrémismes religieux qui tentent d'imposer leur vision du monde par la violence, peut-on encore entendre son verdict dans les Lettres écrites de la Montagne : «La Religion est utile et même nécessaire aux Peuples»? Devant les théories de la laïcisation, développées dans une perspective de sécularisation à sens unique, orientées vers l'expulsion de la religion de la sphère publique, la relecture de la pensée politique de Rousseau est indispensable pour élaborer un contrat social acceptable par tous. La contribution du philosophe de Genève à une analyse critique du théologico-politique, et son opposition aux perspectives athéistes de ses contemporains, est d'un grand intérêt dans le débat autour de la laïcité des Etats postmodernes. En effet, le paradoxe, qui traverse la pensée de Rousseau, trouve son point culminant dans sa controverse avec les encyclopédistes sur le lien entre la politique et la religion. Plus que tout autre philosophe des Lumières, Jean Jacques Rousseau éclaire la compréhension des défis que posent à notre temps la relation du politique et du religieux.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il pensiero dell'Occidente feudale"
Editore: Hoepli
Autore: Alessio Franco
Pagine: XX-212
Ean: 9788820389383
Prezzo: € 19.89

Descrizione:Dalla metà degli anni '70 alla fine dei '90, la storia della filosofia medievale di Franco Alessio è stata il libro di testo su cui si sono formate diverse generazioni di studenti. Ma quasi subito si è trasformata in qualcosa di più: un libro cult, che proponeva, in modo innovativo, i filosofi del mondo medievale sotto una luce inedita e meno stereotipata. Questo testo, unico nel suo genere, viene ora riproposto in una nuova veste grafica per un pubblico più ampio di lettori, grazie anche a uno stile sulfureo e a una straordinaria chiarezza espositiva. L'esposizione avviene sempre all'interno di un contesto storico, culturale e sociale dal quale si vedono emergere le linee problematiche, i campi teorici, le conflittualità ideologiche. La filosofia medievale è quindi sempre considerata nelle sue relazioni concrete e variabili con le varie forme del sapere - la matematica, la biologia, l'etnologia, la storia, l'antropologia, la sociologia, l'economia - con le forme della vita sociale e politica e con le strutture delle istituzioni culturali. Premessa di Carla Casagrande.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il sacro, la conoscenza e la morte. Le molte latitudini di Ion Petru Culianu (Iasi 1950-Chicago 1991)"
Editore: Il Cerchio
Autore: Moretti Roberta
Pagine: 140
Ean: 9788884745392
Prezzo: € 18.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La filosofia dell'illuminismo"
Editore: Ghibli
Autore: Cassirer Ernst
Pagine: 495
Ean: 9788868012113
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Produrre una fenomenologia dello spirito illuminista, questo è l'obiettivo di Cassirer. Egli non intende descrivere i risultati dell'Illuminismo, quanto piuttosto rendere palesi le forze operanti che hanno plasmato quei risultati dall'interno. Cassirer si prefigge di ricostruire una pura storia delle idee dell'epoca, indipendentemente dai singoli pensatori. In fatto di dottrine l'Illuminismo è rimasto legato, molto più di quanto si creda, ai secoli precedenti. Esso fu semplicemente l'erede di quei secoli perché sviluppò e chiarì molto più di quanto concepì e produsse. Malgrado questa dipendenza di contenuto, l'Illuminismo ha creato una forma di pensiero filosofico assolutamente nuova e peculiare.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "«Metafisica originaria» in Severino. Precisazioni preliminari e approfondimenti tematici"
Editore: Guerini e Associati
Autore: Stella Aldo
Pagine: 342
Ean: 9788862507424
Prezzo: € 30.00

Descrizione:Con questo lavoro si intende portare a compimento l'indagine critica su "La struttura originaria", iniziata con "Il concetto di «relazione» nell'opera di Severino. A partire da «La struttura originaria»" (pubblicato presso le nostre edizioni, 2018). Il discorso svolto da Severino viene ripreso, cercando di individuarne il filo conduttore che possa rendere pienamente intelligibile il passaggio al tema della «metafisica originaria», che conclude l'Opera. Vengono presi in esame i concetti di «immediatezza», «differenza» e «negazione», onde pervenire al concetto di «manifestazione», che si esprime più compiutamente nella forma della «manifestazione dell'intero». L'essere, ossia l'intero, viene posto da Severino come un «insieme» o anche come quell'«orizzonte» che è in grado di contenere tutti gli enti: in entrambi i casi, è la relazione che costituisce la sua intrinseca struttura. A tale concezione viene opposto un essere che valga come assoluta unità, dunque come il superamento stesso della molteplicità e delle determinazioni. Un essere, quindi, che coincida con quello indicato da Parmenide e che non può non valere quale esclusione in atto del non-essere, ossia come negazione di un «intero» che venga inteso come «insieme» di elementi o come «totalità», assunta nella forma di un tutto-di-parti.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Unicità della conoscenza. Trattato di filosofia ed ermetismo"
Editore: EBS Print
Autore: Iorio Vincenzo
Pagine: 400
Ean: 9788893495516
Prezzo: € 24.00

Descrizione:L'Unicità della Conoscenza è la verità essenziale delle leggi che regolano il mondo. La classificazione umana dei vari fenomeni scientifici, per quanto necessaria, pone limiti alla capacità della nostra mente di espandersi. Gli schemi spesso cristallizzati ci impediscono di vedere oltre. L'autore, giocherà con l'arte di trattare argomenti tecnici e scientifici aggiungendo, oculatamente ad essi, aspetti esoterici. Tutto questo con l'unico scopo di destare quelle energie assopite che sono dentro ognuno di noi e che potranno accendere quella scintilla necessaria per comprendere i livelli più sottili della conoscenza. I misteri dell'acqua, l'alchimia, le ragioni che trasformano un luogo in un posto di culto, le cattedrali, i media e le informazioni, le fake news, la spiritualità dell'uomo; tutto questo è trattato con relativa semplicità, senza abbandonare mai il binario del rigore scientifico.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Lettera sull'Apologia di Socrate"
Editore: Mimesis
Autore: Beddia Nunzio, Bonfilius Aristide, Bonfilius Àrtemi
Pagine: 95
Ean: 9788857552545
Prezzo: € 10.00

Descrizione:"Questo libro è un bellissimo saggio in forma di lettera, inviata da Nunzio Beddia alla moglie. Io e mio fratello Aristide siamo stati felici di collaborare al suo progetto e stesura. A nostro parere è una maniera nuovissima di affrontare l'Apologia di Socrate ed è destinato a sollevare un ampio dibattito tra gli studiosi e gli innamorati del pensiero mitologico, platonico e teologico-paolino".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Phenomenology and pathography of memory"
Editore: Mimesis International
Autore: Colonnello Pio
Pagine:
Ean: 9788869771750
Prezzo: € 16.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La struttura del comportamento"
Editore: Mimesis
Autore: Merleau-Ponty Maurice
Pagine: 333
Ean: 9788857548944
Prezzo: € 24.00

Descrizione:La struttura del comportamento (1942) rappresenta il primo contributo originale di Merleau-Ponty alla filosofia del Novecento. La riflessione che qui si inaugura, poi approfondita in Fenomenologia della percezione (1945), prende avvio dall'analisi della concezione del comportamento umano fornita dalle principali scuole di psicologia sperimentale del tempo (in particolare la Gestalttheorie e il comportamentismo), per poi proseguire nella critica e nel tentativo di rielaborazione degli assunti impliciti di tali teorie. L'indagine merleau-pontiana cerca di provare come l'esperienza percettiva, non comprensibile tramite l'applicazione di categorie estrinseche alla percezione stessa, debba essere posta alla base di una nuova fenomenologia, al fine di comprendere, senza pregiudizi, il tessuto dell'esperienza umana.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Pensare la rivolta. Un percorso storico e filosofico"
Editore: DeriveApprodi
Autore: Sersante Mimmo, Montefusco Willer
Pagine:
Ean: 9788865482711
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Rivolte sociali sempre più frequenti si diffondono per il pianeta con tratti «anonimi e tremendi». Anonimi perché non sono governati da alcuna direzione e rappresentanza politica univoca. Tremendi perché hanno per espressione una furia distruttrice dei poteri costituiti. Da Occupy Wall Street a Black Lives Matter, dalle insurrezioni arabe all'occupazione di Gezi Park in Turchia, dalle giornate indipendentiste barcellonesi ai gilet jaunes francesi si assiste a una sorta di globalizzazione anche delle rivolte. Nei loro confronti l'ambito teorico e politico marxista ha sempre risposto nello stesso modo: esse rappresentano l'irrazionale e il contingente nella storia che vanno superati con l'azione organizzata, razionalizzata e proiettata nel tempo. Ma è questo l'atteggiamento giusto? O non si dovrebbe invece cercare di mettere in dubbio questa valutazione e ripensare la rivolta per sottrarla a un'idea di pratica e di storia vincolate a uno sviluppo lineare?

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU