Utilizza la nuova versione del negozio



RICERCA PRODOTTI

Seleziona la categoria di interesse dal menù principale,
in questo modo le tipologie associate saranno subito visibili.


Categoria


Tipologia


Num. Prodotti x Pagina


Ordina Per

Libri - Letteratura Dal 1500 Al 1800



Titolo: "La letteratura di viaggio in Italia"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Ricorda Ricciarda
Pagine: 416
Ean: 9788828401247
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Un quadro ampio e approfondito della letteratura di viaggio italiana, al cui interno è stato selezionato l'arco cronologico che si estende dal Settecento al Novecento, i secoli della modernità; si compone di due parti, la prima volta a fornire gli elementi di carattere teorico e storico-critico per la definizione e l'evoluzione del genere, la seconda, antologica, destinata a proporne ampia esemplificazione, con testi campione. Ne esce un panorama variegato, quanto a mete descritte, esperienze, modo di rapportarsi con l'alterità, modalità di narrazione. Si possono scoprire pagine di grande interesse, spesso poco conosciute anche quando dovute alla penna di scrittori di primo piano: la letteratura di viaggio, infatti, non cessa di dimostrare un'inesausta vitalità, grazie all'elasticità e alla versatilità che da sempre le competono e che le consentono di continuare a svolgere, pure nel nuovo millennio, la sua funzione conoscitiva.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dossier Isabella Morra. Poetessa del XVI secolo. Storia di una fanciulla assassinata"
Editore: Bibliotheka Edizioni
Autore: Lorin Giuseppe
Pagine: 135
Ean: 9788869344893
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Gli scritti di Isabella Morra, riflettono il valore mediatico della poesia stessa, che entra a far parte della linfa appartenente ad una natura troppo ricca, tanto da essere predestinata a causa del suo eccesso intatto e virginale, allo stupro e al saccheggio della sua essenza. Isabella confida che i posteri non la ricordino soltanto come fanciulla uccisa, pregandoli invece di non dimenticare i suoi lavori, le sue poesie scritte nella sofferenza di adolescente privata del padre, unico punto di riferimento in una terra amara. È nel primo sonetto, più che in altri, che si avverte la necessità di essere ricordata come poetessa, poiché, come sostiene, è la Poesia a mantenere in vita il poeta stesso. E, come sempre sostengo, si tratta di un riscatto di notorietà in forza della scrittura, ovvero della poesia, unico "ponte" tra il poeta e il lettore. Il Dossier Isabella Morra vuole essere un ritratto della giovane poetessa del XVI sec. la cui storia non andrebbe dimenticata, soprattutto in seguito alla proclamazione internazionale di Matera Capitale Europea della Cultura. Passo questo "testimone" a chi, dopo di me, scriverà di Isabella Morra, figlia della Basilicata.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Vita di Niccolò Machiavelli fiorentino"
Editore: Minerva Edizioni (Bologna)
Autore: De Luca Marco, Testa Simone
Pagine:
Ean: 9788833241357
Prezzo: € 18.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Baudelaire e la poetica della malinconia"
Editore: Abscondita
Autore: Macchia Giovanni
Pagine: 217
Ean: 9788884167491
Prezzo: € 23.00

Descrizione:« Pubblicato la prima volta nel 1946, questo libro ha subìto negli anni vari processi di arricchimento. Intorno al tema centrale, la poetica della malinconia, si sono venuti disponendo altri temi e problemi che ne hanno reso più vasta e articolata la struttura. Il lettore non si sorprenderà se delle parti di questa nuova edizione la seconda sia dedicata soltanto ai "progetti". Nell'arco di un'ideale biografia, delineata in quelle pagine, dalla dichiarazione del ragazzo: "Je suis un esprit à projets", fino ad una delle ultime confessioni: "Je pas encore connu le plaisir d'un plan réalisé", l'opera di Baudelaire così finita e impeccabile sembra specchio deformante, infinito e illusorio, dove immagini chiare, riconoscibili, cedono ad altre oscure, indecifrabili. Sono i progetti, e riflettono la condizione tipica del poeta moderno, torturato dalla critica, atterrito dalla sterilità, visitato dall'"impuissance", e che sente d'esser prossimo al naufragio.»

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Edizioni alfieriane nella raccolta di Lovanio Rossi"
Editore: Aracne
Autore:
Pagine: 548
Ean: 9788825511468
Prezzo: € 32.00

Descrizione:Lovanio Rossi (1920-2007), appassionato studioso di Alfieri, ha lasciato alla Biblioteca Medicea Laurenziana di Firenze la sua vasta raccolta di edizioni (970) di opere di Alfieri e di saggi (138) su di lui (oltre a un centinaio di pubblicazioni varie). Se ne dà qui il catalogo analitico. Grande numero di edizioni alfieriane si ebbe nella prima metà dell'Ottocento. Venuta meno la santificazione risorgimentale, si ebbe nel secondo Ottocento un forte decremento delle edizioni. Il primo Novecento si caratterizza per una nuova definizione dell'opera tutta del poeta; il secondo per l'impegno non solo critico, ma filologico ed erudito, rivolto ad ampliare le nostre conoscenze alfieriane.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' ultimo raggio della Serenissima. Venezia e la cultura italo-greca fra Sette e Ottocento"
Editore: Esedra
Autore: Nardo Mara
Pagine: 174
Ean: 9788860581181
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Al tramonto della Serenissima Repubblica, approdarono, tra le lagune, non pochi eruditi di origine greca - i fratelli Petrettini, Mario Pieri e altri - le cui sorti fatalmente si intrecciarono con quelle di intellettuali, antichisti, appassionati d'arte, letterati locali, contribuendo a consolidare un clima di scambi e contatti all'insegna della dedizione per il mondo classico. Attraverso l'opera multiforme di questi umanisti greco-veneti (ancora troppo poco noti), nella quale si conciliano passione per gli studi classici e bibliofilia, amore per le versioni dall'antico e traduzioni di autori moderni, si ricompone un mosaico, non convenzionale, della Venezia post-napoleonica e ottocentesca.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La scienza della parola. Retorica e linguistica di Sperone Speroni"
Editore: Il Mulino
Autore: Cotugno Alessio
Pagine: 316
Ean: 9788815267252
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Questo libro studia la cultura retorica e linguistica di Sperone Speroni, una figura che occupa un posto di primo piano nel panorama della vita intellettuale del nostro Cinquecento. Nato con il secolo, Speroni lo attraversò quasi per intero (morì poco meno che novantenne, nel 1588). La sua lunga vicenda biografica offre un diagramma dei centri culturali e dei contesti istituzionali più rappresentativi dell'epoca: lo Studio, da un lato, e, dall'altro, un insieme di strutture collettive formali e informali, che vanno dall'accademia (degli Infiammati e delle Notti Vaticane, ad es.) ai circoli privati (i raduni nelle dimore di Bembo, Contarini, Cornaro, Gabriele et al.); la repubblica e la corte, Padova, Venezia, Bologna, Roma... Pensatore inquieto e asistematico, Speroni ha saputo combinare originalmente filosofia e retorica, i due poli tra i quali scorre la sua attività. Erasmo, Bembo e Pomponazzi sono gli autori a partire dai quali Speroni elabora un'originale riflessione su un ampio arco di temi come il ruolo del sapere grammaticale e più in generale delle arti della parola, la funzione della traduzione letteraria ma soprattutto filosofica e, nell'ultima, parte della sua carriera, i rapporti fra volgare, religione, storiografia (e storiografia linguistica). Proprio nella varietà e diversità delle loro applicazioni, i riferimenti culturali di Speroni mostrano di non esaurire il proprio potenziale e ci restituiscono il ritratto di una vicenda umana e intellettuale nella quale la fedeltà di fondo a uno zoccolo duro di temi e problemi non è mai disgiunta dalla coraggiosa e originale disponibilità a riformularli e rilanciarli.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Enciclopedia o dizionario ragionato delle scienze, delle arti e dei mestieri ordinato da Diderot e D'Alembert"
Editore: Laterza
Autore:
Pagine: 607
Ean: 9788858135426
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Una selezione dei testi indispensabili per comprendere l’Enciclopedia e i conflitti a cui essa dette luogo, ma anche i temi generali di argomento filosofico, morale, religioso, estetico, scientifico che conservano intatta la loro attualità. L’antologia, presentata, tradotta e annotata dallo storico della filosofia Paolo Casini, include gli articoli più significativi e gli autori più notevoli.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Lettura dell'«Orlando furioso»"
Editore: Sismel Edizioni del Galluzzo
Autore:
Pagine: 752
Ean: 9788884508591
Prezzo: € 85.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dialogando di duello, pace e giustizia al tramonto del Rinascimento. Del Duello (1573) di Giovanni Vendramini"
Editore: Bononia University Press
Autore: Hoxha Damigela
Pagine: 144
Ean: 9788869233951
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Il concetto di onore e quello di giustizia endocetuale - di cui sono espressione il duello e la pace d'onore - rappresentano un momento emblematico dell'esperienza giuridica di età moderna. La formazione, lo sviluppo e i contenuti di quella vastissima letteratura, denominata prima "duellistica" e poi "scienza dell'onore", sono stati oggetto di importanti studi in Italia e all'estero negli ultimi trent'anni. Nell'ambito di tale settore di ricerca si inscrive questo volume, incentrato sul dialogo Del Duello del cavaliere veneziano Giovanni Vendramini (1510 ca.-1575 ca.). L'edizione di quest'opera - sinora inedita - è arricchita da una introduzione dell'autrice, in cui vengono analizzati da un lato il contesto socio-culturale in cui matura il dialogo, e dall'altro i profili del testo in cui maggiormente si manifestano spunti giuridici originali intorno alle consuetudini nobiliari del tempo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Incantamenta latina et romanica. Scongiuri e formule magiche dei secoli V-XV"
Editore: Salerno Editrice
Autore:
Pagine: CXLIV-146
Ean: 9788869733338
Prezzo: € 32.00

Descrizione:Il genere dello scongiuro ha sempre goduto di una grandissima fortuna, almeno fino al secolo scorso, nella cultura popolare italiana ed europea. Si tratta di testi brevi, di solito con una elementare struttura poetica, spesso con uno sviluppo narrativo, volti a produrre un bene o ad allontanare un male: una malattia, ma anche il morso del serpente, il lupo, la tempesta, ecc. Meno noto è che, con caratteri non troppo diversi, il genere appare precocemente anche nella produzione scritta medievale: diversi scongiuri si annoverano infatti tra i più antichi testi delle lingue moderne. Il volume raccoglie una selezione di scongiuri attestati tra il V e il XV secolo. Sono privilegiati i testi romanzi in cui rime e ritmi non siano casuali ma agiscano come principio strutturante. Non mancano però testi latini e in prosa: sono in latino ovviamente i primi testi, decisivi per capire struttura e evoluzione del genere; sono in latino e in prosa incantamenta che hanno poi sviluppi ritmici romanzi. Nell'introduzione, dopo uno studio delle varie denominazioni dello scongiuro, si colloca il problema della forma all'interno della questione piú generale del linguaggio della magia e si propone una sistemazione tipologica originale. Viene poi analizzata l'evoluzione del genere nell'arco del millennio indagato, individuando diversi tipi e delineandone fortuna e trasformazioni. Ci si occupa quindi delle varietà e dei registri di lingua impiegati, delle caratteristiche metriche e stilistiche dei testi, della loro trasmissione (scritta, orale o mista). La storia parallela delle testimonianze metalinguistiche (dalle semplici menzioni, alle severe condanne, alle sapide parodie) permette di precisare e illuminare la storia dei testi. Seguono una cinquantina di scongiuri (latini, italiani, francesi, occitani, catalani) in ordine cronologico, con note filologiche e linguistiche, traduzione e commento. Di alcuni testi si forniscono nuove edizioni; altri sono del tutto inediti. Indici di manoscritti, voci notevoli, tipi funzionali, varietà linguistiche chiudono il volume.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Quattro secoli di poesia. Antologia della poesia veneta dal 1500 al 1800"
Editore: CLEUP
Autore: Cabianca Alessandro
Pagine: 362
Ean: 9788854950511
Prezzo: € 23.00

Descrizione:Mancava fino ad oggi una antologia della poesia veneta dei secoli XVI-XIX che mettesse in luce, oltre ai poeti di area veneziana per i quali non mancano importanti antologie, gli sviluppi più significativi della poesia di questa area geografica e, in particolare, autori che raramente compaiono nella storia della letteratura italiana pur avendovi contribuito significativamente, o autori, pur noti o notissimi, come Goldoni o Da Ponte, la cui scrittura poetica è stata trascurata o dimenticata. Ne risulta un panorama ricco e variegato, connesso sia alla grande tradizione poetica italiana sia ai momenti più rilevanti della poesia europea con apporti di indubbia originalità.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Shakespeare e l'amore"
Editore: Einaudi
Autore: Cattaneo Arturo
Pagine: XII-336
Ean: 9788806240226
Prezzo: € 20.00

Descrizione:"Romeo e Giulietta", "Otello", i "Sonetti"... le più famose opere di Shakespeare dedicate all'amore ci emozionano oggi come quattrocento anni fa. Ogni capitolo di questo libro racconta, intrecciando aneddoti, curiosità e fatti storici, un'idea dell'amore secondo Shakespeare: l'amore a prima vista che si crede eterno, l'amore che si muta in odio e uccide, l'amore che impone di farsi raccontare in una storia che è confessione e denuncia insieme... Una casistica straordinaria, con al centro la domanda di sempre: l'amore è commedia o tragedia? Un percorso che dalla passione tra adolescenti in "Romeo e Giulietta" porta alla tragedia del razzismo e della gelosia in "Otello", fino alla sorpresa dei "Sonetti". Qui Shakespeare è il protagonista, parla in prima persona e si mette crudelmente a nudo in un diario segreto dove confessa due passioni, per un giovane biondo e una dama bruna, che si confondono in un triangolo difficile da districare.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Machiavelli e l'Italia. Resoconto di una disfatta"
Editore: Einaudi
Autore: Asor Rosa Alberto
Pagine: 280
Ean: 9788806240585
Prezzo: € 28.00

Descrizione:La leggendaria figura di Niccolò Machiavelli, - pensatore, teorico, interprete profondo e appassionato degli avvenimenti politici e statuali del suo tempo, - viene in questo libro ricollocata nella sua dimensione più umana e nel moltiplicarsi senza fine delle sue vocazioni. Ne esce un personaggio a tutto tondo, in cui corpo e cervello, intelligenza e passioni, invece di muoversi su binari paralleli e non comunicanti, convergono e continuamente si fondono fra loro. Il fascino di una ricostruzione condotta con questi criteri consente di cogliere meglio, e con maggiore concretezza, anche lo svolgimento processuale di un momento importante, anzi decisivo, della storia italiana, quello che Asor Rosa definisce la «grande catastrofe»: quando, in un breve volgere di anni (1492-1530), si sarebbero determinati e forgiati i destini della Nazione fino ai nostri giorni. «Il pensiero non è spirito, è materia, al pari del corpo: ed esattamente come il corpo funziona e agisce... Non esiste nella storia operazione più esemplare di quella che Niccolò Machiavelli ha perseguito e realizzato nel senso che ho cercato testé di descrivere. Non esiste: per questo siamo così pieni di ammirazione e d'invidia. Invece di separare e magari di contrapporre le due cose, le ha fuse. Di conseguenza: quando si giudica il suo pensiero, si chiama in causa il suo corpo. Quando si chiama in causa il suo corpo, la sua materialità, - anche quella apparentemente più episodica e transeunte, - se ne ricava l'impressione e la persuasione di un poderoso organismo pensante, che abbraccia tutto senza sforzo (senza sforzo? Sí, è questa l'impressione che se ne ricava) e diventa una cosa sola con il testo o l'episodio storico che sta narrando e descrivendo. Frutto anche questo, oltre che del genio machiavelliano, di quel complesso di ragioni e di forze, che siamo soliti considerare tipiche del cosiddetto grande "Rinascimento italiano"? Sì, non c'è dubbio: ma questo non fa che aumentare l'impressione di globalità che l'esperimento machiavelliano esprime e contiene».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Comici & poeti. Attori e autori nel teatro italiano del Settecento"
Editore: Marsilio
Autore: Scannapieco Anna
Pagine: 211
Ean: 9788831785631
Prezzo: € 23.00

Descrizione:Le pagine di questo libro restituiscono in uno sguardo d'insieme un'altra storia, o, almeno, un diverso punto di vista su una storia che crediamo di conoscere a memoria. Le narrazioni deputate attraverso cui è stato ordito e tramandato il significato di tanta parte del teatro settecentesco sono qui ripercorse nelle loro logiche segrete, fatte dialogare (se del caso, confliggere) con voci d'archivio e testimoni inascoltati, o per lungo tempo reticenti. Ai comici, gli attori, viene restituito un ruolo comprimario a quello dei Poeti, gli autori, e di entrambi viene posta in luce quella sinergia compositiva che fu all'origine di una delle stagioni più creative del nostro teatro.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I manoscritti italiani del XVIII secolo. Un approccio genetico"
Editore: Le Lettere
Autore:
Pagine: 221
Ean: 9788893660600
Prezzo: € 30.00

Descrizione:"Il secolo dei Lumi e, in generale, l'Ancien Régime hanno risentito a lungo della loro ubicazione a cavallo di due grandi periodi della storia della tradizione dei testi: a monte l'epoca medievale, in cui la trasmissione manoscritta è la sola possibile; a valle l'epoca contemporanea, i secoli XIX e XX, in cui l'importanza del manoscritto risiede nel suo valore di testimonianza e autentificazione del lavoro autoriale. Lo studio dei brogliacci e delle versioni preparatorie di un testo, ma anche di quei materiali non strettamente redazionali che, tuttavia, possono contenere un testo in nuce o suscitarne la scrittura (liste di parole, estratti di lettura, appunti manoscritti, postille, o semplici disegni), permette di esplorare l'opera nel suo farsi e rappresenta la chiave prima dell'interpretazione, come ricorda giustamente Carla Riccardi e come mostra il contributo su Alfieri di Vincenza Perdichizzi. Le opere del Settecento, non diversamente da quelle dei contemporanei e dei secoli precedenti, non sono il frutto di un istante di genio, ma dello studio laborioso dei loro autori, del dialogo che hanno intrattenuto con la tradizione, di furti inconfessabili, di esitazioni, pentimenti e riscritture incessanti. La loro genesi ci offre insegnamenti non meno importanti di quelli delle loro versioni definitive..." (Dalla presentazione)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Góngora"
Editore: Salerno Editrice
Autore: Poggi Giulia
Pagine: 347
Ean: 9788869733253
Prezzo: € 23.00

Descrizione:Illustre protagonista di una delle stagioni più felici della letteratura spagnola, Luis de Góngora nacque a Cordova nel 1561 e vi morì nel 1627. Esponente di quel ceto ecclesiastico che ben rifletteva la congerie sociale e culturale del suo secolo, trascorse la sua esistenza fra la città natale, presso la cui cattedrale svolgeva il ruolo di racionero, e la corte di Madrid, dove approdò nel 1617 con il titolo di cappellano reale. Fin dai suoi anni giovanili si dedicò alla poesia intesa tanto nei suoi ritmi più leggeri e tradizionali (romances, letrillas, décimas), quanto in canzoni e sonetti, ispirati, in gran parte, a modelli italiani. Ma la sua fama è legata soprattutto ai due grandi poemi (Polifemo e Soledades) che se da un lato gli attirarono aspre critiche, dall'altro lo consacrarono come l'inventore di una nueva poesía. Il volume, rivolto all'opera completa del cordovese, intende ricostruire le tappe del suo straordinario apprendistato, individuare la modernità della sua retorica e sfatare non pochi pregiudizi che su di essa, sia in Spagna che in Italia, si sono andati addensando.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La grande bellezza dell'italiano. Il Rinascimento"
Editore: Laterza
Autore: Patota Giuseppe
Pagine: XII-363
Ean: 9788858134030
Prezzo: € 24.00

Descrizione:Le opere d'arte, che siano fatte di linee e di colori o che siano fatte d'inchiostro e di parole, devono produrre bellezza. Di qui il titolo La grande bellezza dell'italiano, di qui l'organizzazione del libro in sale, come accade nelle mostre e nei musei. In ciascuna è esposto il magnifico italiano di Pietro Bembo, Ludovico Ariosto e Niccolò Machiavelli. Ascoltando il suono delle loro parole, che echeggia da una parete all'altra, rincorrendo il ritmo dei loro versi, che scivola sul marmo dei pavimenti, ammirando la forma delle loro frasi, che adorna volte, colonne e soffitti, compiamo un atto d'amore per la nostra lingua. E lanciamo al tempo stesso un atto di accusa nei confronti di chi la sta progressivamente trasformando in una lingua violenta, rozza, insultante. In una parola: brutta.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' Agamennone. Monodramma lirico"
Editore: La Scuola di Pitagora
Autore: Pagano Francesco Mario
Pagine: 144
Ean: 9788865426890
Prezzo: € 17.00

Descrizione:A 230 anni dalla prima stampa (1787) si presenta l'edizione critica dell'"Agamennone. Monodramma lirico" di Francesco Mario Pagano, avvocato, docente universitario, saggista, poeta e drammaturgo, autore dei fondamentali "Saggi politici", che conclude la vita tra i martiri del 1799. Il teatro di Pagano di forte impronta classicistica costituisce uno stampo evocativo per la rappresentazione e l'analisi delle tematiche storiche e civili che diffondono anche nelle opere poetiche gli interessi giuridici dell'autore. Tra queste opere l'"Agamennone" occupa per la natura sperimentale della forma del dramma, per il grado di intensità delle passioni e i riferimenti politici una indiscussa centralità. La trama riprende la scrittura poetica dell'"Ifigenia in Aulide" di Euripide, uno dei più indicativi testi politico-retorici ateniesi. Il carme politico recitato da Ifigenia rappresenta il modello ideale del cittadino dell'impero oligarchico ateniese, quel modello che aveva consentito l'affermazione della supremazia dell'Eliade nel Mediterraneo orientale; un modello che, attraverso le traduzioni e i commenti, non resta senza effetti sullo svolgimento del pensiero filosofico del XVIII secolo, a partire proprio da Pagano, sul cui animo il mito di Ifigenia produsse una durevole profonda impressione. In appendice è proposta la copia anastatica dell'unica ristampa dell'"Agamennone" curata da Vittorio Imbriani nel 1885, un'edizione ragguardevole per ragioni di storiografia filologica e critica. Una curatela dotta, corredata di fitte note storico-critiche, nella quale severo ed esigente Imbriani esprime sull'"Agamennone" paganiano un elogio indiscusso.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Saul. Ediz. critica"
Editore: ETS
Autore: Alfieri Vittorio
Pagine: 298
Ean: 9788846752918
Prezzo: € 29.00

Descrizione:"Saul" è uno dei lavori più maturi e artisticamente di successo di Alfieri, forse il suo capolavoro. Il volume offre un'analisi della tragedia che dà conto della sua storia testuale, del suo rapporto con fonti e modelli e della profonda qualità teatrale raggiunta dalla scrittura di Alfieri. L'opera è messa in relazione con i principali dibattiti culturali, artistici e politici della fine del XVIII secolo e cerca di gettare qualche nuova luce nella sua interpretazione. Se la finezza del ritratto psicologico dell'unico personaggio biblico che si trova nelle tragedie di Alfieri ha spesso portato a vedere Saul solo come un eccezionale esempio di poesia, l'idea principale del volume è che Saul sia anche strettamente coerente con l'impulso politico di Alfieri e in particolare sia la dimostrazione dell'idea dell'autore dell'inevitabile degenerazione di tutto il potere assoluto, anche di quello che potrebbe sembrare un potere benevolo. "Saul" è qui letto applicando il modello di Girard del desiderio mimetico, così mostrando che il suicidio di Saul non è l'annullamento di un personaggio che incarna una contraddizione insolubile, ma, per una volta nell'opera di Alfieri, è la vittoria del padre, il sacrificio del re che si afferma come padre sul tiranno. Apparato critico in italiano e inglese.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Romanzi tiranni. La prosa iberica di cavalleria nel primo Cinquecento padano"
Editore: Aracne
Autore: Gesiot Jacopo
Pagine: 212
Ean: 9788825519440
Prezzo: € 14.00

Descrizione:A cavallo tra i secoli XV e XVI le corti di Mantova e Ferrara rappresentano un'avanguardia nell'accoglimento dei prodotti letterari del tardo Medioevo iberico, su tutti la prosa cavalleresca del Tirant lo Blanc. Alla luce del frequente recupero rinascimentale di questo materiale, in primis da parte dell'Ariosto, il volume indaga la qualità del suo attecchire adottando una prospettiva pluridisciplinare: filologica, comparatistica e traduttologica, con lo scopo di far luce sul raccordo di marca intellettuale tra l'orizzonte d'attesa dell'aristocrazia militare padana e un modello panromanzo come quello del perfetto capitano. Prefazione di Gaetano Lalomia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il libertino in fuga. Machiavelli e la genealogia di un modello culturale"
Editore: Donzelli
Autore: Scuderi Attilio
Pagine:
Ean: 9788868438678
Prezzo: € 17.00

Descrizione:«Dopo l'età antica, nell'età medievale e poi moderna - scrive il poeta Valéry - cominciarono a chiamarsi libertini coloro i quali pretendevano di avere liberato i propri pensieri. Presto quel bel titolo venne riservato a chi non conosceva catene nell'ordine dei costumi. Più tardi ancora, i libertini furono coloro i quali resero la libertà un ideale, un mito, un fermento culturale». Muovendosi sulle tracce di questa figura multiforme, sfuggente e affascinante, Attilio Scuderi ricostruisce il modello culturale del libertino, riscoprendone il ruolo centrale nell'immaginario del soggetto moderno. Le origini di questo modello vengono riportate al pensiero e al personaggio di Machiavelli, la cui esperienza intellettuale è segnata dagli sforzi e dai drammi del bisogno insopprimibile di avere la mente libera. Proprio questo bisogno, nella sua inquietante modernità, lo condusse all'analisi del sistema politico e sociale del suo tempo, lo predispose alla comprensione dei fenomeni individuali e collettivi di relazione con il potere e lo spinse a un lavoro di vera e propria «fabbricazione» di una nuova soggettività scissa, prospettica e reattiva alle dinamiche del dominio, rendendolo da subito un punto di riferimento centrale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Tra mito e storia antica, socialità e arte, esperienze di letteratura Sette-Ottocentesche in Italia. Dai fratelli Verri ai fratelli Pindemonte, da Isabella Teotochi Albrizzi ad Angela Veronese"
Editore: Aracne
Autore: Favaro Francesca
Pagine: 128
Ean: 9788825515343
Prezzo: € 14.00

Descrizione:I decenni disposti fra XVIII secolo e XIX costituiscono per la cultura italiana (e, in generale, per la cultura europea) un periodo assai intenso, nel quale si sfiorano o confondono nostalgie neoclassiche e desideri di nuovi orizzonti di poesia, memorie d'antico riscoperte e riformulate nel contatto con la natura, contaminazioni fra la letteratura e altre arti. Di tale varietà il volume intende offrire un'esemplificazione, proponendo saggi, riuniti in tre ambiti tematici differenti - il Settecento dei fratelli Verri; Canova, Isabella Teotochi Albrizzi e i fratelli Pindemonte; la poesia di ispirazione pastorale - dedicati ad autori e ad opere che si situano nei punti nevralgici che potremmo chiamare "dell'incrocio": incrocio fra passato e presente, incrocio fra le lingue, incrocio fra i generi. Prefazione di Antonello Fabio Caterino.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La libertà ostinata. Machiavelli e i confini del potere"
Editore: Mimesis
Autore: Scuderi Attilio
Pagine: 180
Ean: 9788857554198
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Nei saggi proposti in questo volume collettivo si confrontano e contaminano due tensioni intellettuali e scientifiche: una prima tensione lavora sul versante filologico e storico-critico, partendo da un close reading di loci più o meno dibattuti dei testi machiavelliani e proponendo così nuove strade e linee di interpretazione dell'opera del Segretario; una seconda tensione adopera un approccio prevalentemente teorico-speculativo, individuando punti nevralgici e salienti del testo machiavelliano da cui muovere per una riflessione sui temi del rapporto di specie, delle forme della partecipazione democratica e dei nessi tra libertà e felicità e libertà ed efficienza politica. Sono queste in fondo le "due tensioni" che attraversano quel campo instabile e magmatico di tensioni scientifiche (una vera polemologia intellettuale) che è la critica machiavelliana, sospesa e talora divisa tra tensioni filologiche e speculative, filosofiche e politiche, storico-linguistiche e più ampiamente culturali.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Shakespeare and money"
Editore: Pisa University Press
Autore:
Pagine: 214
Ean: 9788833390895
Prezzo: € 18.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU