Utilizza la nuova versione del negozio



RICERCA PRODOTTI

Seleziona la categoria di interesse dal menù principale,
in questo modo le tipologie associate saranno subito visibili.


Categoria


Tipologia


Num. Prodotti x Pagina


Ordina Per

Libri - Ebraismo



Titolo: "L'Ebraismo tra riforma e ortodossia"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Vittorio Robiati Bendaud
Pagine: 160
Ean: 9788810207123
Prezzo: € 16.89

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Come ali di gabbiano"
Editore: Paoline Edizioni
Autore: Lorenza Farina, Anna Pedron
Pagine: 40
Ean: 9788831551205
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Un giorno Anna Frank incontra un amico vestito con un abito a quadri bianchi e rossi. È amore a prima vista. A lui Anna confida ciò che le accadrà nei due anni di segregazione forzata vissuti nell'alloggio segreto per sfuggire ai rastrellamenti nazisti. Egli le sarà di grande conforto, saprà asciugare le sue lacrime e conservare i suoi segreti. Saprà volare alto come un gabbiano sopra ogni forma di violenza, facendo conoscere al mondo il messaggio di pace che la sua giovane amica ha inciso sulle sue ali bianche. Anna ha la certezza che nessuno strapperà mai quelle ali e le parole che vi sono scritte. Questo desiderio si avvererà, rendendola simbolo della Shoah e di un'umanità calpestata e vilipesa, grazie alla sua testimonianza oggi viva più che mai. A chi non ha ancora letto il celebre Diario, questo racconto per immagini e parole vuol essere un invito a saperne di più attraverso un nuovo originale punto di vista.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Convoglio 53"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Giuseppe Altamore
Pagine: 160
Ean: 9788892220560
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Nel 1940 la Francia subisce l'umiliazione della sconfitta, l'invasione delle truppe di Hitler, la divisione del Paese in due parti, l'imposizione delle leggi e dei provvedimenti razzisti concepiti a Berlino. Jean Khaieté è un giovane ebreo francese, figlio di una famiglia di emigrati sfuggiti ai pogrom della Russia zarista. Egli decide di rischiare la vita per unirsi, fuori dai confini del Paese, alle forze della "Francia Libera-, il movimento di resistenza e riscatto ideato e guidato dal generale De Gaulle. L'iniziativa del giovane perseguitato lo porterà a una fuga spericolata in Spagna, che gli salverà la vita e gli permetterà di dare il suo contributo alla vittoria contro il nazifascismo. Una storia che deve essere raccontata soprattutto perché smentisce uno dei più odiosi stereotipi contro gli ebrei: l'accusa secolare di non avere alcun senso di vera appartenenza a una "patria-, sentendosi piuttosto parte di una non meglio definita comunità internazionale... per di più sospettabile di chissà quali complotti ai danni dell'umanità. Uno degli ultimi testimoni viventi di quell'epoca di decisioni definitive ci accompagna nel cuore della reazione civile e nobile a ogni forma di antisemitismo e di razzismo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il male radicale"
Editore: Castelvecchi
Autore: Ágnes Heller
Pagine:
Ean: 9788832827859
Prezzo: € 13.50

Descrizione:Nei saggi raccolti in questo volume, Agnes Heller analizza il tema dal punto di vista storico e letterario e offre una profonda riflessione sul paradossale rapporto tra Olocausto e modernità.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Henoch (2018). Vol. 40/2"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore:
Pagine: 176
Ean: 9788837233068
Prezzo: € 30.00

Descrizione:THEME SECTION / SEZIONE MONOGRAFICA Polemic Translations of Jewish Texts during the Middle Ages Alexander Fidora, Editorial Federico Dal Bo, Jesus' Punishment in Hell in the Latin Translation of the Babylonian Talmud. A Passage from Tractate Gittin in the Extractiones de Talmud Ulisse Cecini, New Contributions to the Talmudic Textual Tradition in a Censored Passage about Jesus in the Latin Translation of the Talmud (13th Century) Federico Dal Bo - Alexander Fidora, "Inicium Creationis Iesu Nazareni". Toledot Yeshu in the Thematic Version of the Extractiones de Talmud Daniel Barbu - Yann Dahhaoui, Un manuscrit français des Toledot Yeshu. Le ms. lat. 12722 et l'enquête de 1429 sur les juifs de Trévoux ARTICLES / ARTICOLI Andrea Bocchi, The word ghetto in a fourteenth century account book from Fano Elisa Uusimäki, Local and Global. Philo of Alexandria on the Philosophical Life of the Therapeutae Paolo Sacchi, Il patto di Gesù in Marco 14,22-24

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il dizionarietto di ebraico"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Bertagna, Giuliani
Pagine: 336
Ean: 9788828400486
Prezzo: € 21.00

Descrizione:Perché nelle scuole studiamo greco e latino per leggere Platone e Tommaso d'Aquino, ma ignoriamo l'ebraico e ci accontentiamo di leggere la Bibbia in traduzione? Non studiando l'ebraico l'Occidente si preclude la piena comprensione di una delle fonti della propria vitalità, che deriva da una lingua matrice di sensi molteplici. È la lingua della Torah e dei profeti, del Talmud, della qabbalah e dei classici del pensiero ebraico, da Maimonide a Spinoza, da Rosenzweig a Buber, a Levinas. Questo Dizionarietto è uno strumento unico nel suo genere: divulgativo ma rigoroso, dà accesso alle principali parole ed espressioni in ebraico, spiegate nel loro valore letterale ma anche nel contesto teologico e filosofico in cui sono state usate nel tempo. Da studiare o solo da consultare, illuminerà chiunque voglia conoscere una delle radici della cultura occidentale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il capro espiatorio"
Editore: Lindau Edizioni
Autore: Niram Ferretti
Pagine: 272
Ean: 9788833532134
Prezzo: € 19.50

Descrizione:Oggi, per una parte consistente dell'opinione pubblica mondiale, Israele è diventato sinonimo di un male emendabile solamente attraverso la sua dissoluzione. Versione aggiornata della soluzione finale hitleriana, questa prospettiva non è solo prerogativa del radicalismo islamico ma è il pensiero dissimulato o esplicito di una buona parte dell'élite politica e intellettuale europea. A settantaquattro anni dalla fine della seconda guerra mondiale, l'Europa dei «congedi» (post-cristiana, post-illuminista, post-postmoderna), considera Israele un anacronismo da cancellare, ovviamente in nome del progresso. Un progresso che si declinerebbe teleologicamente nel superamento degli Stati nazionali, di tradizioni consolidate, di confini territoriali, culturali o identitari forti. Ambigui sensi di colpa e terzomondismo, culto dei diritti umani e antirazzismo elevati a religioni secolari, sono le forze che, abbinate a un antisemitismo mai scomparso dal suolo europeo, hanno spinto Israele nel girone dei dannati, trasformando gli arabi e i musulmani in umiliati e offesi. Si tratta di un'unica traiettoria, in cui l'odio di sé dell'Occidente, e in particolare dell'Europa nei confronti di sé stessa, ha portato all'esito devastante e paradossale di fare di Israele un capro espiatorio e dei nemici della democrazia e del liberalismo interlocutori privilegiati.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "E scese la notte"
Editore: Ancora
Autore: Fracalossi Renzo
Pagine: 136
Ean: 9788851421977
Prezzo: € 14.00

Descrizione:La propaganda politica ha contribuito, in modo rilevante, all'affermazione dei totalitarismi del Novecento, distruggendo, insieme ad altre minoranze, gli ebrei d'Europa attraverso la furia del più fanatico antisemitismo. L'esito concreto di quell'odio ha trovato un luogo d'elezione nel Ghetto di Terezín - Theresienstadt, dove viene radunata dai nazisti la migliore cultura dell'ebraismo europeo e il suo stesso futuro, rappresentato da giovani e bambini, poi divenuti "fumo" nei grigi cieli dello sterminio. "E scese la notte", attraverso due testi teatrali che hanno già incontrato il favore del pubblico («Che la tempesta cominci» e «Una tazza di cioccolata calda»), prova a far scorrere alcuni racconti dell'orrore di ottant'anni fa, come un fluire narrativo affidato anche all'immaginazione e alla sensibilità del lettore che può, in tal modo, costruirsi una personale "regia", per meglio comprendere e far proprio il dramma della Shoah. Prefazione di Gadi Luzzatto Voghera.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La storia degli ebrei"
Editore: Mondadori
Autore: Simon Schama
Pagine: 816
Ean: 9788804714378
Prezzo: € 40.00

Descrizione:Volume II: L'appartenenza. Dal 1492 al 1900 La mattina del 5 gennaio 1895, nella piazza d'armi dell'École Militaire, il capitano Alfred Dreyfus venne degradato perché ritenuto colpevole di tradimento. La spada spezzata sul ginocchio e le spalline strappate dalla divisa cancellarono di colpo non solo una carriera militare, ma anche un sogno: quello di poter servire lealmente un paese al quale sentiva di appartenere senza riserve. Il sogno, cioè, dell'assimilazione. Lo stesso che molti ebrei d'Europa avevano coltivato fin dall'alba dell'età moderna. Perché in Russia come in Spagna, a Praga come a Berlino, assimilazione voleva dire emancipazione e integrazione, pace e sicurezza, dopo infinite persecuzioni. E pazienza se significava anche rinunciare alla propria identità: gli ebrei lo sapevano, da sempre ai privilegi accordati avevano fatto seguito i decreti di espulsione, alle patenti di tolleranza le calunnie del sangue, all'allentamento dei divieti i pogrom. Nulla li avrebbe messi al riparo dal capriccio dei potenti o dall'odio della marmaglia, ci sarebbero stati ancora i ghetti, le caricature oscene, i pamphlet antisemiti. E poco importava che ad attaccarli fossero l'apostolo della tolleranza Voltaire, Karl Marx o Richard Wagner, o che entro la fine dell'Ottocento, molto prima del Mein Kampf , la parola annientamento facesse la sua comparsa nel vocabolario dell'antisemitismo. Era sempre successo e sarebbe successo di nuovo. A meno che non si fosse trovato un posto dove stare, l'Ha-Makom, il Luogo dove sentirsi al sicuro, la patria cui appartenere. Che fosse Odessa, la città cosmopolita, o il West americano, la frontiera delle infinite opportunità, o Poh-Lin, la terra degli shtetl , della miseria e degli schnorrer . O piuttosto la Palestina, dove Theodor Herzl sognava di edificare lo Stato ebraico, l'unica vera salvezza per gli ebrei, il solo modo per sottrarsi al «suicidio di massa» e alle promesse, illusorie, dell'assimilazione. In questo secondo volume della sua monumentale "Storia degli ebrei" , Simon Schama ci accompagna ancora una volta in un mondo di avventurieri visionari e falsi Messia, di marrani e conversos , di donne coraggiose, mercanti e straccivendoli, di celebri compositori, pugili e banchieri cosmopoliti. Una galleria di personaggi straordinari, un'affabulazione prodigiosa, un abbagliante affresco di quattro secoli di storia ebraica per esplorare il cuore di tenebra della modernità.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I settanta volti"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Haim Fabrizio Cipriani
Pagine: 280
Ean: 9788825047974
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Il rabbino Rav Cipriani conduce i suoi discepoli, ebrei e cristiani, a leggere i testi biblici della Torà, i primi cinque libri della Bibbia.Una sorpresa e una rivelazione: "Partendo dalla lettera dello scritto biblico, ne svela la fecondità che genera ramificazioni inattese ed efflorescenze" (Ravasi). Un testo di commenti biblici frutto del lavoro realizzato con gli studenti e le comunità del rabbino Haim Fabrizio Cipriani. Un lavoro che nasce da situazioni di vita vissuta e di spiritualità condivisa. I saggi insegnano che la Torà ha settanta volti e fu proclamata sul Sinai in settanta lingue, perché settanta era considerato il numero delle lingue e delle culture esistenti al mondo. Ecco perché la Torà, oltre al messaggio specifico rivolto al popolo ebraico, riconosce a ogni nazione, cultura e individuo la possibilità di compiere il proprio cammino particolare di accesso alla Parola. Ognuno di questi cammini, nella sua differenza e complementarità, contribuisce alla comprensione del messaggio. Un glossario dei termini ebraici e un indice dei commentatori della Torà citati concludono il testo. L'opera è suddivisa in cinque capitoli: - Bereshit / Genesi - Shemot / Esodo - Vayikrà / Levitico - Bemidbar / Numeri - Devarim / Deuteronomio.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La modernità e il fine della storia"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Tomasoni Francesco
Pagine: 272
Ean: 9788837233006
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Nell'età moderna la persistenza dell'ebraismo nel cuore della cristianità ha posto molteplici interrogativi. Dall'illuminismo alla frattura rivoluzionaria del 1848 un vivace dibattito scoppiò in Germania per la spinta degli ebrei all'emancipazione e all'assimilazione, rappresentata emblematicamente da Moses Mendelssohn. Vi furono coinvolti importanti scrittori e filosofi da Jacobi a Hamann, da Kant a Fichte, da Hegel a Fries, da Schelling a Strauss, da Bauer a Marx, da Feuerbach a Moses Hess. Non solo la concezione del cristianesimo e della civiltà occidentale, ma anche il concetto di ragione e di storia furono chiamati in causa sollecitando una riflessione talvolta molto incisiva. L'ebraismo s'è così rivelato una figura della modernità capace di illuminare, sotto una diversa angolatura, la mentalità e la filosofia contemporanea nella sua proiezione verso il futuro. La parabola qui descritta - dall'apertura fiduciosa dell'illuminismo berlinese alla reazione delusa e problematica di Moses Hess - aiuta a comprendere il formarsi dell'antisemitismo e di questioni che investiranno il Novecento, tuttora di attualità anche per la teologia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Novecento. Il secolo del male"
Editore: Lindau Edizioni
Autore: Alain Besançon
Pagine: 168
Ean: 9788833531618
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Lo sterminio fisico del nemico è sempre stato uno dei mezzi della politica: eppure nell'ultimo secolo ha assunto un carattere particolare. Questo perché sono cresciute le vittime? In assoluto può darsi, statisticamente no. In ogni caso non è il numero che fa la differenza. Ciò che colpisce sono le motivazioni, i modi, i risultati. Nazismo e comunismo si propongono come un messaggio di salvezza: per la razza germanica il primo, per l'umanità il secondo. Contro il nemico il nazismo ha avuto poco tempo e ha concentrato i suoi sforzi sugli ebrei e pochi altri. Il comunismo ha finito presto col ritorcersi contro se stesso; poi è divenuto un puro mezzo di conservazione del potere per i privilegiati. Ma come mai, nonostante sia scomparso completamente da più di mezzo secolo, il nazismo è l'oggetto di una esecrazione che non accenna a diminuire, mentre il comunismo, che pure è caduto di recente, fruisce di un'amnesia e di un'amnistia che raccolgono un consenso quasi unanime? E poi: in che misura la Shoah, nell'immensa carneficina del '900, deve essere classificata come una cosa a parte? Si può annoverarla come una tomba fra le altre tombe nel cimitero comune? E se non è possibile farlo, per quale motivo? Proprio a questi interrogativi cerca di rispondere questo penetrante saggio di Alain Besançon.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Giudaismi"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore:
Pagine:
Ean: 9788837233129
Prezzo: € 15.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Canto del popolo yiddish messo a morte"
Editore: Feltrinelli
Autore: Yitzhak Katzenelson
Pagine: 93
Ean: 9788807903380
Prezzo: € 7.50

Descrizione:

Rinchiuso in un campo di internamento, nell’autunno del 1943 il poeta ebreo polacco Itzhak Katzenelson inizia a scrivere il Canto. Lo seppellirà dentro tre bottiglie in mezzo alle radici di una quercia, dietro il filo spinato del campo di Vittel, in Francia. Poco dopo, insieme al figlio, verrà trasferito a Drancy e da lì mandato direttamente alle camere a gas di Auschwitz (la moglie fu invece uccisa a Treblinka, con gli altri due figli). Il manoscritto sarà ritrovato dopo la guerra grazie alle indicazioni fornite dalla sua amica sopravvissuta Miriam Novitch, e quindi pubblicato per la prima volta a Parigi nel 1945.

Il Canto del popolo yiddish messo a morte è il vertice letterario scritto dall’interno sulla distruzione di un popolo di Europa. Le parole di Itzhak Katzenelson testimoniano il dramma e le sofferenze di un popolo intero. Tremende, documentano pienamente la crudeltà subita. E rimandano al contempo alle responsabilità storiche e morali dell’uomo.

Questa edizione è a cura di Erri De Luca, che del libro dice: “Ho imparato lo yiddish per arrivare al Canto”. “Traduco il Canto perché è il canto dei canti, il vertice in poesia dell’esperienza della distruzione. […] Nel Canto c’è la vita feroce che vuole resistere con parole proprie e sceglie per resistenza la poesia."



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Le terze tavole"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: M. Giuliani
Pagine: 176
Ean: 9788810560204
Prezzo: € 16.50

Descrizione:È possibile distruggere nuovamente le tavole della legge che Mosè ha riscritto sul monte Sinai? O mandare in frantumi l'alleanza tra il Creatore e il creato sancita con Noè dopo il diluvio? Le seconde tavole della legge divina sono state infrante dall'arroganza umana che nel cuore del XX secolo ha pianificato, organizzato ed eseguito sin nei dettagli lo sterminio del popolo ebraico, cifra di ogni odio verso l'altro in quanto diverso da noi, ma anche icona del rifiuto di quella visione morale del mondo che identifichiamo ancora con la rivelazione sinaitica. Questo testo riassume le principali interpretazioni ebraiche - teologiche ed etiche, religiose e politiche - della Shoah: da Fackenheim alla Arendt, da Lévinas alla Hillesum, da Hartman a Wyschogrod, da Neher a De Benedetti, da Berkovits a Soloveitchik, da Weiss Halivni a Greenberg. Le «terze tavole» qui evocate sono il segno di un nuovo patto, di un nuovo impegno dell'umanità a rispettare l'immagine divina in ogni essere umano.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sopravvissuta ad Auschwitz"
Editore: Paoline Edizioni
Autore: Emanuela Zuccalà
Pagine: 176
Ean: 9788831551601
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Quando fu liberata, con l'arrivo degli Alleati, Liliana Segre aveva 14 anni e pesava 32 kg. Come abbia potuto sopravvivere nell'inferno di Auschwitz in quelle condizioni, non sa spiegarselo ancora oggi. Non è mai più ritornata ad Auschwitz. Dopo tanti anni di voluto silenzio, Liliana ha deciso di testimoniare per una serie di ragioni private e universali insieme: il debito verso i suoi cari scomparsi ad Auschwitz; la fede nel valore della memoria, e nella necessità di tenerla viva per tutti coloro che verranno dopo. L'esperienza inumana del periodo di deportazione, non ha condizionato la sua volontà di essere una donna di pace e di perdono. E racconta soprattutto per i giovani e per gli adulti che si occupano di giovani. Per tutti è importante conoscere ciò che successe allora e ricordare... perché simili aberrazioni della storia non si ripetano più.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La lingua che visse due volte"
Editore: Garzanti Libri
Autore: Anna Linda Callow
Pagine: 214
Ean: 9788811603535
Prezzo: € 16.00

Descrizione:

Attraverso le sorprendenti peripezie di una lingua, un viaggio nella storia e nella letteratura di una cultura millenaria.

Nella Bibbia il Dio della Genesi crea la luce e ordina il cosmo parlando ebraico, e all’ebraico ricorre Adamo per dare un nome a tutti gli esseri viventi. L’ebraico è il più antico idioma al mondo a essere utilizzato in maniera pressoché identica da millenni, e attraverso liturgie e traduzioni è penetrato in molti lessici europei, italiano compreso: oggi è la lingua ufficiale di uno stato (Israele) e quella di una religione. Ma la sua vicenda è stata tutt’altro che lineare: per molti secoli è rimasto sostanzialmente una lingua morta, coltivata da rabbini e intellettuali ma soppiantata nei contesti profani dalle innumerevoli parlate della diaspora ebraica, dallo yiddish al ladino. Solo complesse circostanze storiche, identitarie e politiche l’hanno riportata in vita, facendone un organismo vivo e fecondo. Anna Linda Callow racconta questa avventurosa epopea con la conoscenza della studiosa e il gusto dell’esploratrice: ci inizia alla lettura di un alfabeto affascinante e misterioso, ci fa scoprire vicende epiche come quella di Eliezer Ben Yehuda, che compilò un monumentale dizionario e allevò il primo bambino ebraicofono dalla nascita dopo secoli, ci conduce per mano attraverso splendide pagine di letteratura, e ci fa viaggiare nel tempo e nello spazio immergendoci in una cultura in cui tutti noi affondiamo le radici.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Meditazioni su Dio Padre"
Editore: Edizioni Palumbi
Autore: Adolfo Lippi
Pagine: 56
Ean: 9788872981641
Prezzo: € 8.00

Descrizione:Passionista, ha insegnato per molti anni teologia della Croce nella Pontificia Unversità Antonianum e diretto la rivista teologica dei passionisti “La Sapienza della Croce”. Si è dedicato particolarmente alla teologia della Croce e al dialogo ebraico-cristiano, oltreché allo studio della spiritualità di molti santi. Oltre i numerosi articoli teologici, ricordiamo tra le sue pubblicazioni: Teologia della Gloria e teologia della Croce, Elle Di Ci, Leumann 1982; Elezione e Passione. Saggio di teologia in ascolto dell’Ebraismo, Elle Di Ci, Leumann 1996; Abbà Padre. Teologia della Croce, teologia del Padre, EDB, Bologna 1999; Il beato Lorenzo Salvi, apostolo di Gesù Bambino, Paoline, Cinisello B., 1989; Il velo squarciato. Studio della spiritualità di Lucia Mangano, Lev, Città del Vaticano 2001; Un uomo tutto di Dio. Fratel Lorenzo dello Spirito Santo, Città Nuova, Roma 2011; La preghiera per la guarigione e la liberazione nella Chiesa (in collaborazione con Ph. Madre), Lev, Città del Vaticano 2003; Paolo della Croce. Mistico ed evangelizzatore. Maestro di santità per oggi, Edizioni Feeria, Comunità di San Leonino 2014.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il grande mediatore"
Editore: Carocci
Autore: Marina Caffiero
Pagine:
Ean: 9788843094769
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Il volume tratta di una figura tra le più importanti del mondo ebraico italiano ed europeo, Tranquillo Vita Corcos, rabbino e medico attivo a Roma tra fine Seicento e primi decenni del Settecento. Stranamente trascurato dalla storiografia sull’ebraismo, Corcos si muoveva abilmente tra le relazioni intrecciate con membri illustri della politica e della cultura romana e italiana – papi compresi –, e quelle con le comunità ebraiche europee, che si rivolgevano a lui come a una indiscutibile autorità. Il personaggio, la vita e le opere di Corcos rinviano a una serie di tematiche storiografiche che illumina il contesto storico-culturale, non solo ebraico, dell’Italia e dell’Europa tra XVII e XVIII secolo e chiarisce quale fu la natura, essenzialmente negoziale, dei rapporti tra ebrei e cristiani ma anche la loro trasformazione nel tempo. Quella esercitata indefessamente da Corcos, politico avveduto, intellettuale complesso, attratto dalla Kabbalah e dal sabbatianesimo, fu davvero un’“arte della mediazione” pur all’interno di una strenua difesa dell’identità ebraica. Siamo di fronte a un personaggio razionale e aperto e a uno sforzo di dialogo e di conciliazione che non impediva però il ricorso a più dure proteste e denunce rivolte agli stessi pontefici per difendere gli ebrei da preconcetti e accuse, come quella, temibilissima, di omicidio rituale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Catene incantate"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Moshe Idel
Pagine: 320
Ean: 9788837231668
Prezzo: € 25.00

Descrizione:«Non c'è cosa, nemmeno la più infima del mondo, che non sia connessa agli anelli della catena e tutto si collega nel suo segreto». Moshe Idel indaga qui i contenuti di questo segreto, riconsiderando il rapporto fra il misticismo ebraico e i rituali tradizionali dell'ebraismo. Mentre le impostazioni classiche della ricerca leggono gli insegnamenti cabalistici principalmente dal punto di vista teologico, la proposta di Idel è di "partire dal basso", dalle pratiche rituali e dalla loro trasformazione in tecniche per il raggiungimento di un contatto con il divino. "Catene" e "corde" intessute di lettere e nomi ebraici attraversano l'universo, permettendo ai mistici di ascendere ai livelli più alti e di attirare in basso la potenza divina. Le dinamiche della vita religiosa ebraica vengono così reinterpretate nei circoli cabalistici e ?assidici mediante l'immaginario di un "mondo incantato", presieduto da forze divine che non risiedono solamente nelle sfere più alte, ma possono essere colte nella recitazione del Nome divino, nello studio della Torah o finanche nella voce della preghiera.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il maestro della cabala"
Editore: Carocci
Autore: David Biale
Pagine: 211
Ean: 9788843094127
Prezzo: € 23.00

Descrizione:Pioniere degli studi sul misticismo medievale e sul messianismo ebraico, Gershom Scholem (1897-1982) nacque a Berlino da ebrei assimilati. Dopo aver aderito giovanissimo al sionismo, da lui inteso come strumento di rinnovamento dell'ebraismo, nel 1923 emigrò in Palestina, dove fu trai fondatori dell'Università di Gerusalemme. Attraverso un approfondito studio di diari, lettere e altri scritti, David Biale traccia il percorso intellettuale e umano di Scholem tra attivismo politico e ricerca storica, e descrive i suoi rapporti di amicizia (ma anche gli scontri) con personaggi di spicco come Martin Buber, Franz Rosenzweig, Walter Benjamin e Hannah Arendt. Da questa biografia emerge la figura di un uomo appassionato del suo tempo, in un periodo caratterizzato da due guerre mondiali, il nazismo, l'Olocausto e la fondazione dello Stato di Israele.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il Rabbi di Asti"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Massimo Giuliani
Pagine: 176
Ean: 9788837232573
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Conosciuto come il Rabbi di Asti, Paolo De Benedetti è stato poeta, editore, biblista, docente, traduttore e teologo tra i protagonisti del dialogo ebraico-cristiano. Un suo allievo ed amico ne delinea qui la complessità del profilo intellettuale e umano. Una sapienza tutta da esplorare che fa, per così dire, di Paolo De Benedetti un classico contemporaneo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' ombra di Samael ovvero ce lo siamo ricordati"
Editore: Edizioni Segno
Autore: Goccia di Stelle
Pagine: 184
Ean: 9788893183758
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Era di vitale importanza arrivare a una conclusione definitiva della querelle sull’autenticità dei Protocolli dei Savi di Sion e stroncare definitivamente il patetico tentativo di farli passare per falsi per affrontare gli ultimi sviluppi della questione ebraica potendo così mettere definitivamente a fuoco la struttura del potere che da tempo immemore ed ancora oggi condiziona le vicende politiche e di conseguenza così tanto la nostra vita. Ricorrere a testi esteri per riempire i vuoti informativi che così spesso in Italia vengono spacciati per informazione civile contro l’antisemitismo. Da quelle nebbie di ipocrisia e istituzionale omertà emergono i fondatori del Movimento Federalista Europeo e il Manifesto di Ventotene, le contraddizioni della costituzione, i signori della guerra dell’oppio, dettagli fondamentali sul delitto Moro... la diffusione della musica satanica su vasta scala. Qualcuno tra i 757 firmatari dell’appello contro il Commissario Calabresi fu presente anche a Milano a Casa Rollier in una della più pericolose riunioni cospirative della storia recente, qualcuno di quella famiglia si divertì a giocare con gli atomi senza aver spiegato tutto. Sono sempre le stesse mani e sanno tutto l’uno dell’altro, viaggiano su una lunghezza d’onda che noi possiamo solo intuire, evocano intelligenze planetarie per consegnare a loro l’umanità intera…

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "174517. Deportato: Primo Levi"
Editore: La Meridiana
Autore: Franco Portinari , Giovanna Carbone
Pagine: 92
Ean: 9788861536913
Prezzo: € 15.00

Descrizione:174 517 Quel numero di matricola impresso sulla pelle, tatuato sul braccio sinistro del prigioniero, è carico di valenza simbolica; è il segno indelebile che marchia il deportato e annienta la sua persona. 174 è il numero del vagone su cui aveva viaggiato, la seconda parte è il numero progressivo delle persone trasportate. Primo Levi era il cinquecento diciassettesimo uomo che scendeva dal treno quel giorno. Era il 26 febbraio 1944, quando varcava la porta di un inferno inimmaginabile.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il guaritore dei cuori infranti"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: David J. Wolpe
Pagine: 256
Ean: 9788837232382
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Chi è il Dio della tradizione ebraica? È severo e inclemente o ascolta e supporta l'uomo nei momenti di sgomento? E se Dio c'è, perché tanta sofferenza nel mondo? Nella visione rabbinica del Creatore Dio è padre, amico, amante: un Dio in ascolto, che si prende cura del Creato, soffre e piange con l'uomo, lo conforta - guarisce i cuori infranti - fino ad autolimitarsi e a condividere l'esperienza dell'esilio. Un libro che riscopre l'ampiezza e la profondità dei tesori spirituali del giudaismo: un viaggio terapeutico nella saggezza dei maestri di Israele.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU