Categoria
           
Num. Prodotti x Pagina
           
Ordina Per

Libri
Warning: fread() [function.fread]: Length parameter must be greater than 0 in /web/htdocs/www.piemontesacro.it/home/negozio/funzioni.php on line 198



Titolo: "Elogio dell'eremo"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Eucherio
Pagine: 368
Ean: 9788810420652
Prezzo: € 30.00

Descrizione:Composto tra la fine del 428 e l'inizio dell'anno successivo, il De laude eremi di Eucherio è un documento di grande rilievo nella storia del cenobio fondato da Onorato agli inizi del V secolo su un'isola dell'arcipelago di Lérins, nella Francia meridionale. L'operetta, redatta in forma di epistola, trae lo spunto da un preciso episodio. Chiamato alla cattedra episcopale di Arles, Onorato si era fatto accompagnare dal suo discepolo e parente Ilario, il quale aveva presto ceduto al richiamo della vita solitaria e aveva fatto ritorno al monastero. Tuttavia, qualche mese dopo aveva nuovamente raggiunto Arles e alla morte di Onorato gli era succeduto dando inizio a un ventennale episcopato, denso di memorabili eventi. Nel temporaneo ritorno di Ilario all'isola, Eucherio trova l'occasione per predicare l'abbandono del secolo ed esaltare la solitudine dell'eremo, che si apre ad accogliere coloro che cercano un rifugio dai travagli e dalle tentazioni del mondo come il porto si apre al naufrago scampato al mare tempestoso. Il filo conduttore dello scritto è dato dalla lettura della Bibbia, della quale l'autore seleziona in fitta successione pagine ed episodi. Muovendo dalla Genesi e dalla migrazione di Abramo, il testo ripercorre i libri dell'Antico Testamento - in particolare l'Esodo, il Deuteronomio e i Salmi - i Vangeli, in particolare Matteo e Giovanni, e le Lettere di Paolo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Formule dell'intelligenza spirituale (Liber formularum spiritalis intelligentiae)"
Editore: Il Leone Verde
Autore: Eucherio di Lione (sant')
Pagine: 144
Ean: 9788887139051
Prezzo: € 8.26

Descrizione:

Opera di un esponente della Patristica tra i più eminenti per cultura biblica, questo breve testo espone in maniera succinta e sistematica il valore simbolico che gli esseri animati e inanimati hanno nella Bibbia. Può essere dunque (grazie all'indice accluso) una veloce e preziosa opera di consultazione, come pure una lettura per comprendere sul campo i meccanismi dell'esegesi sacra e simbolica medievale.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Elogio della solitudine. Rinuncia al mondo"
Editore:
Autore: Eucherio di Lione (sant')
Pagine: 168
Ean: 9788831131391
Prezzo: € 17.00

Descrizione:

ESTRATTO DALLA PRIMA PARTE

1. EUCHERIO DI LIONE

Di Eucherio non si conosce con certezza né la data né il luogo della nascita, anche se qualche studioso propende a collocare l'una intorno al 380 e — sulla scia del Tillemont - a identificare l'altro in Lione, cioè la stessa città di cui egli sarebbe diventato vescovo nel quarto decennio del V secolo, dopo la morte del predecessore san Senatore 3. Ciò che si può sostenere con sicurezza, invece, oltre all'ascendenza etnico-culturale gallo-romana, è l'appartenenza di Eucherio al ceto aristocratico e, in particolare, ad una famiglia illustre e facoltosa. Il nostro autore, infatti, dedicherà ad un suo propinquus («cugino»? di certo «parente», comunque) — Valeriano la lettera parenetica De contemptu mundi, ricordandogli nel proemio che «il padre e il suocero» lo avevano «fatto salire ai vertici più alti del mondo» 4, con evidente riferimento alle posizioni di prestigio e potere ricoperte via via dalla loro famiglia' d'altronde, avrebbe percorso un buon tratto cursus honorum. diventando probabilmente anche in matrimonio con Galla, anche lei di chiara origine gallo-romana e verosimilmente nobiliare, Eucherio ne ebbe due Salonio e Verano. Una certa tradizione, ricordata pure dal Tillemont, gli attribuirebbe anche la paternità di due figlie, Tullia e Conforzia, che sarebbero morte l'una prima dell'inizio dell'episcopato paterno e l'altra, invece, «molto tempo dopo» la morte del padre. Ma è già lo stesso erudito francese a non riconoscere a questa notizia «aucune autorité».

Fra il 412 e il 4208 Eucherio abbandona la casa, la carriera, i beni economici e la convivenza sociale per abbracciare la vita religiosa e monastica: non da solo, però, ma insieme alla moglie e ai due figli. La sua fu una conversione «nella fede», nel senso che, dopo essere stato educato e aver vissuto cristianamente, in età ormai adulta entrò in una crisi spirituale e si sentì chiamato a un'esperienza religiosa ben più austera e radicale di quella condotta fino allora. In quel periodo, del resto, da un lato il grande sviluppo del monachesimo pure in Occidente, dall'altro la grave instabilità politico-sociale e anche spirituale introdotta nell'Europa latino-mediterranea dalle invasioni barbariche avevano già indotto molti esponenti della nobiltà gallo-romana a ritirarsi dal secolo e a cercare la pace perduta e un nuovo equilibrio esistenziale e morale nell'adesione alla vita ascetica e contemplativa.

E, in quanto gallico, nella sua nuova scelta di vita Eucherio non avrebbe potuto sottrarsi alla seduzione spirituale di Lerino, l'attraente isoletta presso la costa provenzale fra Antibes e Cannes (oggi Saint-Honorat) dove all'inizio del V secolo Onorato, futuro vescovo di Arles, avrebbe fondato un asceterio divenuto già famoso io. Nell'arco di qualche decennio, grazie anche all'opera di Eucherio, Lerino sarebbe diventato non solo uno dei centri monastici più noti e frequentati di tutto l'Occidente, ma anche una «scuola» prestigiosa e influente di cultura ascetica, nonché un vivaio qualificato e rigoglioso di scrittori spirituali e di pastori della Chiesa. In ogni caso nel secondo decennio del V secolo, come accennato, Leríno godeva già di una certa notorietà: spiegabile, dunque, che i passi della famiglia di Eucherio — alla ricerca dell'esperienza di Dio più totalizzante — si volgessero in quella direzione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il rifiuto del mondo. De contemptu mundi"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Eucherio di Lione (sant')
Pagine: 240
Ean: 9788810420164
Prezzo: € 21.00

Descrizione:

De contemptu mundi. A cura di Salvatore Pricoco



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO