Categoria
           
Num. Prodotti x Pagina
           
Ordina Per

Libri
Warning: fread() [function.fread]: Length parameter must be greater than 0 in /web/htdocs/www.piemontesacro.it/home/negozio/funzioni.php on line 198



Titolo: "Commedia dell'arte"
Editore: Polistampa
Autore:
Pagine: 144
Ean: 9788859617983
Prezzo: € 12.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Archivi dello spettacolo. Attraverso la realtà aumentata"
Editore: Bulzoni
Autore: Berlangieri Maria Grazia
Pagine: 120
Ean: 9788868971199
Prezzo: € 15.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Realtà e metafora dello spettacolo nella riflessione di Filone. Tra eredità biblica e cultura ellenistica"
Editore: Guaraldi
Autore: Lugaresi Leonardo
Pagine: 74
Ean: 9788869273681
Prezzo: € 5.00

Descrizione:In un autore "di frontiera" qual è Filone di Alessandria, di fede ebraica e al tempo stesso di cultura greca, un tema come quello degli spettacoli, che è centrale nella società e nella cultura ellenistico-romana ma sostanzialmente estraneo alla tradizione biblica, potrebbe sembrare a prima vista irrilevante, se non di ostacolo a quella fertile mescolanza tra i due mondi che egli in tutta la sua opera persegue, e forse per questo motivo esso è stato finora relativamente poco considerato dagli studiosi. In realtà, il giudaismo del suo tempo, sia quello palestinese che ancor più quello della diaspora, aveva già dovuto fare i conti con la pervasiva influenza dei ludi su tutti gli aspetti della vita sociale dell'impero romano e anche nella riflessione filoniana i riferimenti all'agone e al teatro, sia come pratiche reali sia nella loro valenza metaforica, giocano un ruolo tutt'altro che marginale e danno lo spunto a sviluppi importanti del suo pensiero.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' antica arte del teatro Kabuki. Coloring book"
Editore: White Star
Autore: Suzuki Junko, Ichikawa Somegoro
Pagine: 95
Ean: 9788854038790
Prezzo: € 12.90

Descrizione:Il kabuki è una delle arti tradizionali del Giappone. Questa forma d'arte ha nel suo repertorio molti capolavori che si dividono in vari generi come, per esempio, ijidaimono, ovvero drammi storici ambientati prima del periodo Edo (1603-1868) con protagonisti nobili o samurai, i sewamono, ovvero drammi di attualità che parlano di eventi quotidiani, vite di persone comuni e suicidi d'amore (shinju), e i keigoto, le scene danzate. In oltre quattrocento anni di storia, nelle città di Edo (Tokyo), Kyoto e Osaka sono nati molti attori famosi che, generazione dopo generazione, si sono tramandati il nome di famiglia, gli stili di rappresentazione e le tecniche espressive. Assieme al no e al teatro delle marionette bunraku, il kabuki è stato riconosciuto come Patrimonio immateriale dell'Umanità dall'UNESCO. In questo originale coloring book, avrete modo di ammirare e colorare alcune illustrazioni classiche di opere famose del teatro kabuki come "La lista di sottoscrizione" (Kanjinchó), "Yoshitsune e i mille ciliegi" (Yoshitsune Senbonzakura) e "II magazzino dei vassalli fedeli" (Chushingura).

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ékphrasis in scena. Per una teoria della figurazione teatrale"
Editore: Mimesis
Autore: De Min Silvia
Pagine: 217
Ean: 9788857548395
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Trattare del rapporto tra parola e immagine in ambito teatrale significa trattare della tensione tra i modi del rappresentativo, considerando i limiti espressivi del linguaggio e quelli della visione. Per capire come la scena teatrale abbia risposto, in epoche differenti, ai tentativi di dominio dell'uno o dell'altro polo, o come abbia trovato un equilibrio tra i due, il libro propone una teorizzazione della categoria dell'ékphrasis. Riflettere su questa forma del discorso che compone e scompone immagini consente di innescare un complesso ma lucido cortocircuito tra questioni all'apparenza distanti: i rapporti tra descrittivo e narrativo, tra didascalico e mimetico; le connessioni tra la creazione di immagini interiori e la realizzazione scenica attraverso i gesti; le oscillazioni tra percorsi dell'immaginazione e arte della memoria; infine le possibilità di dar forma all'immagine in scena per via linguistica, visiva o mista. L'ékphrasis diventa quindi uno strumento per comprendere i passaggi "di figurazione in figurazione" nel contesto spettacolare a partire dai testi o, viceversa, dalle scene.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Corpo danza creazione. Sasha Waltz & Guests"
Editore: Mimesis
Autore: Aimo Laura
Pagine: 180
Ean: 9788857544076
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Un viaggio nel corpo attraverso la danza. Si parte dall'analisi di alcune opere di Sasha Waltz, coreografa e regista tedesca che grazie a vent'anni di ricerca con e sul corpo accompagna nel suo labirinto. Intrecciando sguardi, linguaggi e discipline differenti l'autrice propone una lettura originale della coreutica dell'artista e attraverso di essa fornisce mappe e strumenti per orientarsi nel tempio corporeo. Il fine è mostrarne le molteplici dimensioni e possibilità, il valore euristico del simbolo e dell'immaginazione e la capacità di Tersicore non solo di diagnosticare l'odierna mistificazione del corpo, ma anche di offrirsi come canale di guarigione attraverso nuove - o forse solo dimenticate - immagini, parole e pratiche creative. Si arriva infine a una storia, una storia di rinascita attraverso il corpo, la danza e la creazione, che vede l'autrice scoprirsi e portarsi in scena per invitare il lettore a fare lo stesso: a riconoscere e abitare il proprio corpo, a scrivere il suo racconto, a proseguire il viaggio.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Aristofane nostro contemporaneo. La commedia antica in scena oggi"
Editore: Carocci
Autore: Giovannelli Maddalena
Pagine: 129
Ean: 9788843088973
Prezzo: € 14.00

Descrizione:È possibile rileggere la commedia di Aristofane alla luce delle più recenti interpretazioni teatrali? Accorciare le distanze culturali e cronologiche significa necessariamente snaturarne la specificità? Il volume analizza alcuni elementi caratterizzanti della drammaturgia comica antica: lo spazio scenico e le sue trasformazioni; la polimorfica figura dell'attore comico e la sua funzione nella performance; le innumerevoli forme di inclusione del pubblico in una sempre viva dimensione metateatrale. Con un doppio sguardo alle peculiarità della drammaturgia antica e alle sue molteplici eredità nel contemporaneo si indaga quali prassi si smarriscono più di frequente negli allestimenti di oggi e quali invece riemergono pur in forme eterogenee. Particolare attenzione viene dedicata ai processi di traduzione, adattamento e riscrittura del testo aristofaneo, attraverso un'analisi degli allestimenti presentati in Italia negli scorsi decenni: nuovi sguardi drammaturgici capaci di illuminare zone d'ombra dell'originale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Mio caro Eduardo. Edoardo De Filippo e Lucio Ridenti. Lettere (1935-1964)"
Editore: Guida
Autore:
Pagine: 218
Ean: 9788868663803
Prezzo: € 15.00

Descrizione:"Che succede, mio Dio? Tutti i giorni, da tutte le più belle parti del mondo, viene chiesto il mio repertorio: Napoli milionaria, Fantasmi, Natale in casa Cupiello, Filumena Marturano: dalla Svezia e Norvegia, dalla Grecia, dalla Rumenia, dalla Francia e dall'Inghilterra, ora rischiamo di veder rappresentati in America due lavori miei in una sola volta. È troppo bello per esser vero". Così scriveva nel 1947 Eduardo De Filippo a Lucio Ridenti direttore della rivista «Il Dramma». Dalle lettere pubblicate in questo volume emerge la storia del successo delle commedie del drammaturgo partenopeo tradotte e rappresentate in tutto il mondo. Ma lo scambio epistolare restituisce anche l'amicizia tra due uomini di elevato spessore culturale ed umano. Testimonia il percorso artistico di uno dei più grandi interpreti della scena non solo italiana e il ruolo di un finissimo e colto protagonista dell'editoria teatrale del Novecento. Permette di aggiungere un tassello all'indagine sulla storia del teatro, dell'editoria teatrale di un'epoca e crea una sorta di prologo al ricco quanto articolato dialogo che Eduardo, anche attraverso il suo amministratore Guido Argeri, condusse negli anni con editori, traduttori e registi italiani e stranieri. Il volume è stato realizzato grazie alla Fondazione Eduardo De Filippo che, nata nel 2008 per volontà della famiglia De Filippo e del Comune di Napoli e con la successiva adesione della Regione Campania, ha tra i suoi obiettivi la promozione di iniziative che favoriscano la salvaguardia del teatro della tradizione napoletana e lo sviluppo del teatro contemporaneo, la diffusione del patrimonio teatrale come strumento di lavoro, territorio di pensiero aperto anche alle nuove generazioni soprattutto ai ragazzi a rischio. Un impegno civile e culturale che la Fondazione porta avanti, continuando la battaglia di Eduardo e Luca De Filippo a favore delle fasce giovanili svantaggiate con l'intento di collaborare con le Istituzioni per prevenire condizioni di esclusione e favorire un processo inclusivo e di integrazione.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Parlare per non farsi sentire. L'«a parte» nei drammi di Shakespeare"
Editore: Bulzoni
Autore: Mullini Roberta
Pagine: 150
Ean: 9788868971144
Prezzo: € 10.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "«Perché di te farò un canto». Pratiche ed estetiche della vocalità nel teatro di Jerzy Grotowski, Living Theatre e Peter Brook"
Editore: Bulzoni
Autore: Petruzziello Mauro
Pagine: 260
Ean: 9788868971106
Prezzo: € 25.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Attori e no. Rappresentazioni teatrali per fini didattici"
Editore: Il Rio
Autore: Parisi Guido
Pagine: 150
Ean: 9788885469556
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Il libro di Guido Parisi propone un percorso drammatizzato attraverso la letteratura italiana fra autori classici (Dante, Boccaccio, Foscolo) e moderni, da Palazzeschi alla canzone d'autore e in particolare a Fabrizio De André e alla magia della sua Marinella. Parisi, attraverso un'esperienza didattica amplissima fra università di svariate parti del mondo, dal Canada, alla Lituania, alla Finlandia e alla Polonia, ha esperimentato per molti anni l'utilità del teatro per l'apprendimento dei valori di un testo letterario famoso e di una lingua straniera. L'idea è innovativa eppure classica insieme. Del resto il rapporto fra arte teatrale e vita segna in profondo la storia della letteratura italiana da Dante a Pirandello. Per il secondo e il suo "teatro nel teatro" è in questo senso evidente, ma pure la stessa Divina Commedia ci mostra un pellegrino che è anche spettatore dei vari drammi inscenati davanti ai suoi occhi da quegli spettri che appaiono al suo cospetto e lo inquietano, per poi poco a poco pacificarlo e condurlo alla gloria dei cieli in un totale appagamento.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Daniele Concina e la polemica antiteatrale nel Settecento"
Editore: Aracne
Autore: Migliardi Dario
Pagine: 308
Ean: 9788825512311
Prezzo: € 17.00

Descrizione:A una attenta analisi, il "De spectaculis theatralibus" del domenicano Daniele Concina si mostra fortemente oscillante tra una ormai vieta tradizione di condanne teatrali di ascendenza cinque-secentesca e una insolita, inaspettata, attenzione alle reali condizioni delle sale teatrali del suo tempo (la platea che diventa a sua volta scena). Il trattato del Concina può essere senza dubbio considerato un valido strumento per osservare da una prospettiva inusuale gli stessi tentativi di riforma teatrale del primo Settecento e di metterne in evidenza i limiti teorici e ideologici. La pertinacia censoria del frate è il frutto di una inevitabile, secolare constatazione: il teatro, in quanto tale, è seduzione.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il ritornello crudele dell'immagine. Critica e poetica del cinema di Carmelo Bene"
Editore: Mimesis
Autore: Raciti Giulia
Pagine: 233
Ean: 9788857547930
Prezzo: € 24.00

Descrizione:Nel cinema di Carmelo Bene le immagini si inseguono in una corsa forsennata nella quale ritornano uguali e diverse, proprio come i "ritornelli" di cui parlano Deleuze e Guattari in Millepiani, generando una "crudele" sinfonia visiva in cui si affastellano sino a cancellarsi. Tuttavia, malgrado questa furia iconoclasta tesa a conseguire la cecità dell'immagine filmica, è innegabile che il cinema di Bene produca magnifici simulacri della visione da bruciare rapidamente e invano. Il libro pone l'accento proprio sulla connaturata dimensione visual della filmografia beniana, soffermandosi in particolare sulla disamina della pittura diegetizzata, marca metalinguistica di enunciazione autoriale. Unitamente all'analisi delle interferenze tra il cinema di Carmelo Bene e le arti visive, il saggio mappa l'accoglienza dei testi filmici del regista da parte della critica specialistica di settore, collazionando i contributi riportati in «Bianco e Nero», «Cinema & Film», «Cinema Nuovo», «Cineforum», «Filmcritica», «Sipario», «La scrittura scenica», «Cahiers du Cinema» e oltre. Prefazione di Alessandro Cappabianca. Postfazione di Emiliano Morreale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' impresario d'opera. Arte e affari nel teatro musicale italiano dell'Ottocento"
Editore: EDT
Autore: Rosselli John
Pagine: IX-279
Ean: 9788859246299
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Nell'Italia operistica dell'Ottocento - come nella Hollywood degli anni d'oro - la macchina dello spettacolo raggiunge livelli di irripetibile produttività. Si afferma una solida e capillare organizzazione nella quale è centrale la figura dell'impresario, ex cantante, ex ballerino, nobile dilettante o affarista puro. Come venivano allestite, finanziate e gestite le stagioni, quali i vincoli contrattuali - tra mercanteggiamento da bazar e rispetto della nascente normativa giuridica - con cantanti, compositori, editori e proprietari dei teatri? Quali gli usi, i capricci, le convenienze di cui ancora oggi si conservano consistenti tracce nell'ambiente dell'opera? Su questo mondo, sempre in bilico tra trionfi e crisi ricorrenti, John Rosselli getta una luce originale e rivelatrice.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il teatro dei greci. Feste e spettacoli, eroi e buffoni"
Editore: Carocci
Autore: Susanetti Davide
Pagine: 200
Ean: 9788843091393
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Re e regine, eroi e buffoni, vicende di morte e fantastiche evasioni nel mondo della fantasia e del desiderio, storie tradizionali e intrecci d'invenzione, mondi alla rovescia e spazi del verosimile. Nel segno di Dioniso, dio del vino e della maschera, il teatro dell'Atene classica rielabora, con potente suggestione, le coordinate dell'immaginario mitico e della tradizione poetica, articolando i contenuti emotivi della soggettività e le categorie della politica nel duplice ma correlato spazio dello spettacolo tragico e dell'intrattenimento comico. Con uno sforzo di sintesi e di chiarezza, il volume ripercorre le forme, le strutture e i temi di questa straordinaria produzione.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Leggere lo spettacolo"
Editore: Carocci
Autore: Ubersfeld Anne
Pagine: 274
Ean: 9788843091300
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Come leggere uno spettacolo teatrale? Come analizzare, al di là del testo scritto, quella pratica che implica parole pronunciate da corpi viventi in direzione di spettatori attivi e presenti? Cosa si intende per segno scenico e come isolarlo da quel tessuto di segni che è la rappresentazione? Anne Ubersfeld cerca di rispondere senza mai perdere di vista il principio per cui, nel movimento dell'arte, teoria e pratica sono profondamente legate. Proprio a partire dalla sua esperienza di spettatrice, la studiosa francese affronta la rappresentazione teatrale: l'analisi dei segni scenici permette di capire il passaggio da un testo scritto a un insieme visivo-auditivo, frutto del complesso lavoro artistico dei realizzatori (registi, scenografi, disegnatori delle luci, musicisti e soprattutto attori). Con l'unico intento di aiutare lo spettatore ad aguzzare occhi e orecchie, a stimolare la riflessione e a incrementare il suo piacere a teatro.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Tutto su Mariangela. Biografia di una donna"
Editore: Bompiani
Autore: Sancisi Michele
Pagine: 416
Ean: 9788845294365
Prezzo: € 19.00

Descrizione:Maniacale, solitaria, stakanovista, idealista, mossa da un impulso di trasformazione perenne, nel lavoro come nella vita. Sullo schermo è la signora bene con la erre moscia, la prostituta, la rivoluzionaria, la sottoproletaria stressata. In teatro dà corpo alle visioni di grandi maestri, da Strehler a Ronconi, Visconti e Fo: diventa uomo, bambina, vecchia di trecento anni, centaura. Nella vita è un sex symbol, punk e diva, o una creatura androgina, icona gay. Capelli biondo platino o nero pece, taglio lungo, medio, corto, con sfumature verdi. Quando vuole uscire dai ruoli si rapa a zero. Non è una star, ma un caleidoscopio: Mariangela Melato è tutto questo e molto altro, un'attrice sempre pronta a reinventarsi, "una donna con un progetto", come l'ha definita Pupi Avati. Ma come ha fatto una bambina piena di problemi, figlia di gente modesta e senza una vera istruzione scolastica a diventare, con le sue sole forze, uno dei simboli del teatro e del cinema italiani? Come è riuscita a non scendere a compromessi e a tutelare la propria libertà? Lo raccontano gli amici, i colleghi, gli amori, i suoi stessi pensieri dai giornali dell'epoca: fili sparsi di memorie individuali e documenti inediti che l'autore intesse in un ritratto corale sospeso tra pubblico e privato, in cerca della vera Mariangela. Una parabola unica la sua, che attraversa settant'anni di storia italiana, riflettendone stagioni e gusti in una raffinata sintesi di arte e vita.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Trilogia Gioachimita"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Adriana Toman
Pagine: 118
Ean: 9788849853940
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Tre opere teatrali sull'abate Gioacchino da Fiore. Il suo pensiero ha raggiunto Guglielma di Boemia, Guglielmo di Occam, Dolcino da Novara, Francesco d'Assisi, Dante, Michelangelo, Cristoforo Colombo, Joyce, Obama. In Davanti alle mura di Gerusalemme le tre religioni monoteiste del Mediterraneo si confrontano. Ragione e fede, l'esclusione della donna dal rapporto col divino, dalla filosofia, dalla politica, dall'arte, dalla storia. Il dono del male è l'incontro con Riccardo Cuor di Leone e Filippo II di Francia. La richiesta di una profezia. L'immaginario medioevale gravido di Dio e di Satana. Gioacchino legge la storia in una visione progettuale. La Confessione dell'imperatrice Costanza d'Altavilla. Il risentimento della donna, madre di Federico II, Stupor Mundi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il teatro di regia. Genesi ed evoluzione (1870-1950)"
Editore: Carocci
Autore:
Pagine: 199
Ean: 9788843091379
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Negli ultimi decenni dell'Ottocento comincia su scala europea il processo che porta all'affermazione di un nuovo sistema di produzione dello spettacolo, imperniato sulla centralità della figura registica. Proclamandosi custode dell'intangibilità del testo, il Regista trova nel consenso del mondo intellettuale il punto d'appoggio per la sua irresistibile ascesa. Se i primi registi sposano le cadenze del Naturalismo, la fioritura di una drammaturgia incompatibile con la franche de vie impone il ricorso a nuove risorse espressive. Inizia di qui l'appassionata ricerca di una specificità del linguaggio teatrale, che contraddistingue l'epoca d'oro della Regia. Caduta l'istanza letteraria, si interpellano altre esperienze creative, dalla musica alle arti figurative alla danza, per poi convergere su una rivendicazione comune, nota sotto il nome di "riteatralizzazione del teatro". Delineando il periodo di nascita e di consacrazione della Regia, il libro profila un ritratto delle figure emergenti e, a partire dagli spettacoli che hanno fatto epoca, dispiega l'ampio ventaglio delle poetiche sceniche che vi sono collegate.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Walter Manfrè e il teatro della persona"
Editore: Armando Siciliano Editore
Autore: Ronfani Ugo
Pagine: 148
Ean: 9788874428533
Prezzo: € 14.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Akousma. Figure and voice in the acoustic theatre of Ermanna Montanari"
Editore: Quodlibet
Autore: Pitozzi Enrico
Pagine: 208
Ean: 9788822901736
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Di derivazione pitagorica, il termine Acusma designa un doppio orizzonte di senso; rinvia a un precetto che si «ascolta» e che ha valore di verità, non solo per la visione inedita del mondo che dischiude, ma anche per la forma in cui si esprime, traendo la sua efficacia dal suono e dall'immagine che la parola evoca. Accomunato alla formula magica, crea sgomento e meraviglia. Se questa è la declinazione precettistica del termine, l'altra rimanda invece al modo in cui il suono e la voce, nella cornice estetica del teatro contemporaneo, disegnano un ambiente in cui lo spettatore si trova immerso, senza che quest'ultimo possa dire con esattezza da quale punto dello spazio tali suoni provengono. Muovendo da questi principi, Enrico Pitozzi discute il ruolo del suono e della voce nel percorso artistico di Ermanna Montanari, attraverso le opere realizzate ìn collaborazione con il regista e drammaturgo Marco Martinelli (insieme al quale condivide la direzione artistica del Teatro delle Albe), con il compositore elettroacustico Luigi Ceccarelli e il poeta" Nevio Spadoni. L'analisi si sofferma in particolare sulle due performance-concerto, Ouverture Alcina (2009) e Lus (2015), di cui il libro contiene sia i testi che le coordinate per accedere all'ascolto integrale dei materiali. La nozione di «teatro del suono» emerge qui come acquisizione fondante delle ultime tendenze in ambito performativo, inquadrata nel recente dibattito intorno al ruolo della «figura» in scena. Il volume contiene, inoltre, una conversazione con Ermanna Montanari, Marco Martinelli e Luigi Ceccarelli, organizzata in forma di lexicon, utile a comprendere gli aspetti attorno ai quali si orienta il processo di creazione delle opere.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Wide eyes. Celebrating curiosity through vision and practice"
Editore: Pendragon
Autore:
Pagine: 195
Ean: 9788865989678
Prezzo: € 15.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il teatro dei generi minori. Dalla Francia all'Europa"
Editore: Bonanno
Autore:
Pagine: 132
Ean: 9788863181678
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Tra l'Ottocento e il Novecento la nascita dello spettacolo teatrale moderno e dei suoi generi minori registra in tutta Europa l'influenza rilevante di Parigi e del modello francese, a partire dal format delle messe in scena e dal primo configurarsi dello star system. Dalle note figure del cabaret al meno noto teatro di revue passando attraverso il dominio del vaudeville e fino al caso di Strindberg, questo studio consente di indagare la storia di un'influenza teatrale che tanto ha segnato la sensibilità del pubblico moderno e le modalità contemporanee del divertimento e dello spettacolo. Sullo sfondo di un transfert culturale europeo i sei saggi che compongono questo volume mostrano come la storia teatrale si scrive oltrepassando i limiti nazionali poiché la musica, la danza, il gesto si fanno beffa delle frontiere linguistiche e il riso edifica l'habitat comune.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La strada"
Editore: Jaca Book
Autore: Soyinka Wole
Pagine: 128
Ean: 9788816530225
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Se in Samuel Beckett vediamo un mondo immobile, paralizzato, infossato in un drammatico e terminale atto di dolore, suprema metafora della crisi dell’Occidente, nel teatro di Soyinka parlano le forze del mito, confliggono morte e rigenerazione, come nei tragici greci e negli elisabettiani. E come quello elisabettiano e greco, il suo teatro affronta la condizione umana nella sua totalità. La strada, uno dei suoi capolavori, storia di camionisti, è un dramma sulla ricerca del destino e della rinascita. Storia di camionisti significa storia di uomini che percorrono la strada: il camion è l’erede moderno dei vascelli e dei velieri, da cui nasce la letteratura di mare, che è letteratura metafisica, inchiesta sul destino. Qui la ricerca della parola, della vita oltre la morte, si scontra con la necessità di accettare il percorso segnato dalla vita, di non prescindere in modo prometeico da ciò che la strada insegna. Questa storia dei camionisti è la straordinaria metafora di una ricerca metafisica in un orizzonte culturale africano, ma capace di immediata estensione universale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Devota magnificenza. Lo spettacolo sacro a Ferrara nel XV secolo (1428-1505)"
Editore: Bulzoni
Autore: Lipani Domenico Giuseppe
Pagine: 370
Ean: 9788868970918
Prezzo: € 25.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO