RICERCA PRODOTTI

Categoria Tipologia
Num. Prodotti x Pagina Ordina Per

Ebook



Titolo: "Servizio della Parola - n. 489"
Editore: Queriniana Edizioni
Autore:
Pagine:
Ean: 2484300022999
Prezzo: € 7.00

Descrizione:

RUBRICA

Per comunicare meglio

37. I casi difficili/6. Parlare di soldi (Roberto Laurita)

DOSSIER

Le nostre grandi parole

72 Scandalo

1. Scandalo: contesti e significati nella cultura

del nostro tempo (Valeria Boldini)

2. Lo scandalo dei “piccoli” nella predicazione di Gesù

(Gastone Boscolo)

3. Lo scandalo e la responsabilità morale (Sergio Passeri)

4. Scandalo: indicazioni per la predicazione (Chino Biscontin)

5. Scandalo: breve antologia di testi

(Benedettine del Monastero «Mater Ecclesiae»)

SUSSIDIO

Collaboratori in Cristo Gesù (Luigi Guglielmoni e Fausto Negri)

PREPARARE LA MESSA

Dalla 23ª domenica alla 29ª domenica del Tempo ordinario

23ª domenica ordinaria (Gabriele Corini, Ina Siviglia, Massimo Orizio)

24ª domenica ordinaria (Gabriele Corini, Lucio Pinkus, Massimo Orizio)

25ª domenica ordinaria

(Gabriele Corini, Simona Segoloni Ruta, Massimo Orizio)

26ª domenica ordinaria (Gabriele Corini, Ezio Caretti, Massimo Orizio)

27ª domenica ordinaria

(Gabriele Corini, Vinicio Albanesi, Gabriele Tornambé)

28ª domenica ordinaria

(Gabriele Corini, Paola Bignardi, Gabriele Tornambé)

29ª domenica ordinaria

(Gabriele Corini, Roberto Rossini, Gabriele Tornambé



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Servizio della Parola - n. 490"
Editore: Queriniana Edizioni
Autore:
Pagine:
Ean: 2484300022982
Prezzo: € 7.00

Descrizione:

RUBRICA NUMERO SPECIALE

Difficoltà della pastorale

in una cultura individualista

 

Presentazione 3

Introduzione, di Rocco D’Ambrosio 

1. Il Fenomeno

1.1. Sulle radici filosofiche

dell’individualismo contemporaneo

di Marco Salvioli o.p. 

1.2. Individualismo dal punto di vista psicoanalitico,

di Graziano De Giorgio 

1.3. Individualismi: dal punto di vista sociale,

di Italo De Sandre 

1.4. Individualismo in prospettiva politica,

di Franco Monaco 

1.5. L’individualismo libertario nell’economia d’oggi,

di Stefa no Zamag ni 

1.6. I media e l’individualismo, di Ruggero Eugeni 

1.7. La matrice estetica dell’individualismo religioso,

di Giuliano Zanchi 

2. Ricadute nella pastorale

2.1. Individualismo come ostacolo a recepire

il messaggio evangelico, di Giuseppe Sovernigo 

2.2. Individualismo e appartenenza debole

alla comunità cristiana, di Giovanni Rota 

2.3. Individualismo e ostacoli nella trasmissione

della fede in famiglia,

di Mariateresa Zattoni e Gilberto Gillini 

2.4. Individualismo nella domanda di sacramenti,

di Alberto Carrara 

2.5. Individualismo ed esigenze morali della fede,

di Maurizio Chiodi 

2.6. Quando la pastorale insegue l’individualismo,

di Roberto Laurita 

3. Strategie pastorali di contrasto

3.1. Il magistero di papa Francesco:

“Tutto è in relazione”, di Rocco D’Ambrosio 

3.2. Una pastorale attenta alla persona,

di Carmelo Torcivia 

3.3. Esperienze di gruppi ecclesiali come mediazione

tra istanze individuali e dimensione comunitaria,

di Francesco Luvarà 

3.4. I gruppi familiari possono essere

un luogo educativo alla vita comunitaria?,

di Battista Borsato 

3.5. Leadership del Parroco e corresponsabilità

comunitaria, di Ezio Caretti 

3.6. Una celebrazione eucaristica che educhi

al senso dell’assemblea, di Silvano Sirboni 

3.7. Un linguaggio coinvolgente nella predicazione,

di + Francesco Lambiasi 



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Parole di Vita"
Editore: Queriniana Edizioni
Autore:
Pagine:
Ean: 2484300023019
Prezzo: € 4.50

Descrizione:

PERSONAGGI DEL NUOVO TESTAMENTO

4. MARIA E GIUSEPPE

 

Editoriale

Dionisio Candido 

MARIA E GIUSEPPE: 

UNA COPPIA TRA DAVIDE E GESÙ 

 

Guido Benzi 

LE VOCAZIONI DI GIUSEPPE E MARIA: 

MT 1,18-25 E LC 1,26-38 

 

Benedetta Rossi 

MARIA E GIUSEPPE 

NELLA RETE DELLE RELAZIONI 

 

Annalisa Guida 

I VOLTI DI MARIA 

NEL NUOVO TESTAMENTO 

 

Dionisio Candido 

MARIA E GIUSEPPE DOPO LA BIBBIA. 

TAPPE DI UNA STORIA DEGLI EFFETTI 

 

Annalisa Guida 

SULLA SOGLIA, 

CON CORAGGIO E CON CURA: 

LE FIGURE DI MARIA E GIUSEPPE 

 

Valentino Bulgarelli

MARIA E GIUSEPPE: 

UNA FAMIGLIA IN DISCERNIMENTO 

PER SAPERNE DI PIÙ 

 

Marcello Panzanini 

«Chi ascolta la Parola, genera il Cristo» 

 

MEN AT WORK 

Valeria Poletti 

Genitori 

 

APOSTOLATO BIBLICO 

Andrea Albertin 

L’Apostolato biblico nella diocesi di Padova 

 

LA BIBBIA NELLA RIFORMA 

Mara La Posta 

Authorized Version o King James Version (anno 1611) 

VETRINA BIBLICA 

 

ARTE

Marcello Panzanini 

La Madre non ci abbandona mai. 

La Madonna del parto di Piero della Francesca

_________________________________________________

EDITORIALE

 

Maria e Giuseppe, i genitori di Gesù, sono

i due personaggi di cui ci occuperemo

in questo nostro fascicolo di Parole

di Vita. Sono due persone fondamentali

per la vita di Gesù e dunque anche della chiesa, eppure

il Nuovo Testamento parla molto poco di loro;

la tradizione della chiesa invece, dagli scritti apocrifi

fino alla teologia, si è interessata a loro in maniera

più ampia. Ancora più del solito, dunque, dovremo

fare qualche escursione fuori dagli scritti canonici.

Come ormai d’abitudine, un primo articolo pone

le basi su cui poi costruire; ci offre alcuni punti

di riferimento per fare la conoscenza di questa “strana

coppia”, che nel nostro percorso biennale (personaggi

dell’Antico e personaggi del Nuovo Testamento)

è posta in parallelo con il grande re Davide, di cui

Giuseppe è discendente (Dionisio Candido). È specialmente

nei “vangeli dell’infanzia” di Gesù, cioè nei primi

due capitoli di Matteo e di Luca, che Maria e Giuseppe

occupano un certo spazio. Noi ci soffermeremo

in modo particolare sui due racconti di “vocazione”,

quando l’angelo viene da parte di Dio con un messaggio

sia per Maria che per Giuseppe; entrambi, alla

fine, sono chiamati a donare un grembo, una casa

al Figlio di Dio. Questa è la vocazione che li accomuna,

al di là delle differenze che ci sono tra i due

(Guido Benzi). Rimaniamo in scia con questa riflessione

se guardiamo alle relazioni che hanno con gli

altri personaggi dei vangeli; gli evangelisti sono stati

assai discreti a tale proposito, perché la relazione più

importante – sulla quale insistono i loro racconti – è

quella con Gesù e il mistero del suo essere figlio loro

e di Dio (Benedetta Rossi). In particolare, a tale proposito,

il Nuovo Testamento mette a fuoco il ruolo

avuto da Maria. Scavando in profondità ci accorgeremo

che non c’è uniformità tra i vari scritti del Nuovo

Testamento, ma una traiettoria è riconoscibile, sintomo

di una riflessione sbocciata nelle prime comunità

cristiane a proposito del ruolo di Maria nella storia

della salvezza (Annalisa Guida).

Finora siamo rimasti entro i confini degli scritti

canonici; un articolo intero sarà dedicato alla risonanza

che Maria e Giuseppe hanno avuto oltre il

Nuovo Testamento, dai vangeli apocrifi al Vaticano

II (Dionisio Candido).

I due ultimi articoli, prima delle rubriche, ci offrono

alcuni spunti di sintesi. Da un lato guardere-

mo a come sono costruiti narrativamente i due personaggi:

sulla soglia tra Antico e Nuovo, vivono il coraggio

di chi non abbandona anche nella difficoltà,

esprimono la cura che fa crescere e diventare adulti.

Sono dei veri genitori (Annalisa Guida)! Non modelli

ideali da incorniciare e guardare con nostalgia; ma

persone capaci nella realtà della vita familiare di fare

discernimento, per scoprire e custodire la presenza

del Dio con noi (Valentino Bulgarelli).

Le rubriche, ciascuna dal proprio punto di vista,

riprendono molti di questi temi. I Sermoni mariani di

Guerrico d’Igny, per esempio, mettono in luce come

chi ascolta la parola di Dio genera il Cristo, perché

giunge a «concepire dentro l’utero del cuore» (Marcello

Panzanini). “Men at work” ci regala una riflessione-

racconto di come può essere avere un figlio reale

e non immaginato, un figlio che non avrà di sicuro

la vita perfetta che madri e padri desiderano per i

propri ragazzi eppure sarà sempre amato, anche nella

sua incomprensibilità (Valeria Poletti). “La Bibbia

nella Riforma” ci racconta il percorso complicato attraverso

il quale si è giunti alla Authorized Version (o

King James Version), una traduzione ufficiale in inglese

della Bibbia per le comunità della Riforma; anche

in questo caso ci si deve incontrare-scontrare con una

realtà più complicata delle belle idee di partenza (Mara

La Posta). L’“Apostolato biblico” porta l’esperienza

della diocesi di Padova. L’inserto staccabile continua

con una riflessione sul ruolo che la Bibbia può

avere nella scuola: quando diciamo che è importante

che la Bibbia ci sia, non è scontato che intendiamo

la stessa cosa… (Marco Tibaldi).

Come congedo riprenderemo l’immagine di copertina,

la celebre Madonna del parto di Piero della

Francesca. Originariamente il dipinto doveva stare in

un cimitero: la Madre, raffigurata nell’atto di guardare

in basso, verso la bara, garantisce fino alla fine

la sua presenza (Marcello Panzanini). Il nostro augurio

è che queste pagine siano non solo uno strumento

per conoscere meglio Maria e Giuseppe, ma anche

un invito discreto a lasciarsi accompagnare da coloro

che hanno saputo aver cura di Gesù.

Carlo Broccardo



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I Quaderni dell'Aspirante Avvocato - Diritto Processuale Civile"
Editore: Edizioni Giuridiche Simone
Autore: Redazioni Edizioni Simone
Pagine:
Ean: 9788824428163
Prezzo: € 11.90

Descrizione:Già da prima che fossero istituiti i nuovi esami per avvocato, le Edizioni Simone hanno preso a cuore le esigenze degli aspiranti avvocati pubblicando una serie di fortunati testi di preparazione agli esami. Si è posta attenzione ai volumi indirizzati alle prove orali in quanto, il candidato, all’atto della preparazione, già possiede le nozioni di base e, quindi, necessita più che di testi istituzionali, di lavori sistematici e riassuntivi che gli consentano di «riorganizzare» le sue conoscenze in vista dell’esame. Ciò soprattutto in considerazione dei tempi di studio, sempre più stretti, e dei potenziali interlocutori che fondano le loro conoscenze sulla pratica professionale più che su un sapere accademico, modificando così l’ottica di inquadramento dei singoli istituti. Sulla base di tali convinzioni, e monitorando il sito e il forum di www.sarannoavvocati.it, i nostri autori hanno tenuto presente le indicazioni di quanti hanno superato con esito positivo le prove e, richiamandosi a Giustiniano, hanno tagliato «il troppo e il vano». Nasce così, dal ponderoso e già ben affermato volume collettaneo «L’esame di avvocato», un’ultima generazione di testi: i Quaderni per l’esame di avvocato. La novità dei Quaderni, rispetto ai manuali maggiori, è che la trattazione non si limita alla sola parte istituzionale ma, seguendo un recente orientamento didattico, riporta una corposa appendice che elenca gli argomenti dei quesiti potenzialmente oggetto di prova di esame operando anche collegamenti, paralleli e differenze con istituti affini. Anche i Quaderni, dunque, si giovano della esperienza Simone per offrire il prodotto «giusto» al momento «giusto». A proposito … anche il prezzo ci sembra «giusto» per la soddisfazione totale dei nostri lettori.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il Trust: criticità, correzioni, sviluppi"
Editore: Giappichelli
Autore: Alberto Gallarati, Filippo Corsini, Alessandro Terzuolo
Pagine:
Ean: 9788892167629
Prezzo: € 28.99

Descrizione:Il trust, istituto giuridico di provenienza anglosassone, ha incontrato inizialmente forti resistenze volte a ridimensionare ilriconoscimento dei trust interni, considerati corpi estranei al nostro sistema giuridico. In seguito, per l’effetto peculiare disegregazione patrimoniale, è stato vittima di usi distorti e fraudolenti, che hanno reso diffidente la giurisprudenza e di untrattamento fiscale penalizzante in sede di imposte indirette.Il vento però sembra sul punto di cambiare definitivamente, come dimostrano le pronunce tributarie favorevoli e il suobattesimo ufficiale in una norma di diritto positivo: la legge 112/2016 del “Dopo di noi”.Ancora poco esplorato dalla gran parte dei giuristi, il trust si rivela in grado di rispondere a una serie emergente di bisognisociali: dalla pianificazione successoria al passaggio generazionale di azienda, dalla tempestiva e legittima protezionedel patrimonio a fronte di sopravvenuti eventi sfavorevoli alla gestione della crisi d’impresa, dalla tutela dei soggetti deboliall’impiego internamente allo scioglimento del vincolo coniugale. Questo volume intende analizzare senza dogmipreconcetti i nodi critici della prassi e - pur senza sottrarsi al dibattito dottrinale - suggerisce indirizzi concreti, correttivi einterpretazioni per favorire una corretta diffusione dell’istituto. La scelta, in effetti, è stata quella di focalizzarsi, secondoun preciso ordine programmatico, sui singoli aspetti essenziali che sono poi quelli che condizionano la sorte di un trust,ne equilibrano l’efficacia e la validità e anche ne rappresentano la vera base di partenza per la sua conoscenza. Il testo èaggiornato alla normativa e alla giurisprudenza sino al mese di maggio 2017.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sequestro e confisca"
Editore: Giappichelli
Autore: Anna Maria Maugeri, Daniela Falcinelli, Alessandra Cupi
Pagine:
Ean: 9788892169975
Prezzo: € 49.99

Descrizione:L'espansione delle misure patrimoniali penali come strumento di contrasto a determinate forme di criminalità ed il ricorso sempre più frequente al sequestro ed alla confisca quali strumenti di aggressione da parte dello Stato nei riguardi di profitti illecitamente accumulati o comunque sospettati come tali sono aspetti che hanno connotato fortemente la politica penale degli ultimi anni. Il volume dedica attenzione a questi temi analizzando i diversi tipi di sequestro e di confisca previsti nell'ordinamento, i relativi presupposti, le modalità applicative, nonché le forme di cooperazione giudiziaria. Il tutto, nell'ambito del quadro di tutela sovranazionale e costituzionale dei diritti coinvolti.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Atti Giudiziari Diritto Penale"
Editore: Edizioni Giuridiche Simone
Autore: Fabio Visco
Pagine:
Ean: 9788824428200
Prezzo: € 15.99

Descrizione:Lo svolgimento degli esami di avvocato prevede, tra le prove scritte, la redazione di un atto giudiziario in materia di diritto civile, penale o amministrativo, a scelta del candidato. Tenendo conto del programma, si offre una raccolta sistematica dei principali atti giudiziari in materia penale, probabili oggetto della prova, alla luce delle tracce assegnate negli anni precedenti e delle più recenti pronunce giurisprudenziali. L’edizione, completamente rivisitata, costituisce un agile strumento di studio, proponendo, accanto alla disamina della fattispecie oggetto della «questione» la puntuale redazione dell’atto nonché una scheda con l’indicazione dei riferimenti normativi che disciplinano l’atto in oggetto e una serie di approfondimenti giurisprudenziali che propongono una panoramica su fattispecie analoghe e che possono essere riscontrate sul codice penale e/o di procedura penale annotati con la giurisprudenza e editi da questa stessa Casa editrice. Il lavoro, inoltre, è anche un’utile ed aggiornata guida alla pratica forense, consentendo agli aspiranti avvocati di cimentarsi nel redigere gli atti grazie alle più recenti novità disciplinari concernenti il processo penale. Si raccomanda, tuttavia, di affiancare alla teoria anche la pratica presso uno studio legale: l’effettivo esercizio della professione, infatti, costituisce senz’altro il più qualificato punto di partenza.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Pedagogia relazionale e sicurezza sociale"
Editore: Liguori
Autore: Roberto Orazi, Agnese Rosati
Pagine:
Ean: 9788820764098
Prezzo: € 9.99

Descrizione:Il volume offre chiavi di lettura utili per una chiarificazione lessicale e concettuale dei termini in uso comune, derivati dall’approccio con culture differenti fra loro. Sono essenzialmente due le finalità del testo che, innanzitutto, intende legittimare una scelta pedagogica, quella della Pedagogia della relazione, destinata a caratterizzare non solo la “tarda modernità” bensì il tempo a venire. Altra intenzione del lavoro è promuovere un’autentica relazione fra le persone di colore, razza e costume diverso, per dare luogo a reciproche forme di convivenza pacifica ed operosa. I tre Autori, accreditati per gli ideali che li ispirano e che traducono in questo lavoro, con le loro competenze disciplinari contribuiscono a creare e a rafforzare una situazione nobile e sicura nei contesti sociali e culturali, che connota in particolar modo l’impegno del Corso di Laurea in Scienze per l’investigazione e la sicurezza dell’Università degli Studi di Perugia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Politica in Italia"
Editore: Il Mulino
Autore:
Pagine:
Ean: 9788815336651
Prezzo: € 16.99

Descrizione:
Apertosi con l’approvazione parlamentare della riforma costituzionale promossa da Matteo Renzi, che avrebbe dovuto ridisegnare l’assetto istituzionale e rafforzare il sostegno all’esecutivo, l’anno politico italiano si chiude con la bocciatura della stessa riforma a seguito dell’esito negativo del referendum confermativo e con le dimissioni del governo. Dopo un periodo di relativa stabilità, lospettro della crisi torna dunque ad aleggiare sul paese. Né la nascita del governo Gentiloni sembra in grado di scongiurarla, poiché dopo il referendum l’orizzonte politico è ormai occupato dalle future elezioni politiche, destinate a svolgersi in un clima inquinato dalla reciproca delegittimazione e reso fosco dalla situazione economica ancora precaria e da quella internazionale che, dopo la Brexit e l’elezione di Trump, appare a dir poco incerta.


VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Una strana guerra fredda"
Editore: Il Mulino
Autore: Sara Lorenzini
Pagine:
Ean: 9788815336675
Prezzo: € 19.99

Descrizione:
Con la decolonizzazione l’aiuto allo sviluppo divenne un elemento costante nella politica degli Stati e delle organizzazioni internazionali, strumento di emancipazione in Asia, Africa e America Latina. Nel rileggere le relazioni Nord-Sud durante la guerra fredda attraverso la lente dello sviluppo, il volume racconta come i paesi avanzati affrontarono la questione della povertà, come elaborarono le loro scelte politiche, dove investirono, con quali obiettivi e in quali progetti, secondo quali modelli concorrenti di società.


VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sognare la politica"
Editore: Il Mulino
Autore:
Pagine:
Ean: 9788815336682
Prezzo: € 18.99

Descrizione:
Considerate fra i capolavori letterari di Jean-Jacques Rousseau, le Fantasticherie del viandante solitario sono state a lungo guardate con sospetto dai filosofi. La solitudine e il ripiegamento in se stessi, esaltati sin dal titolo del tormentato diario intimo, sembrano contraddire il disegno politico alla base del pensiero dell’autore, opponendo il modello antropologico dell’uomo solitario a quello del cittadino. Il volume approfondisce in modo organico la riflessione filosofica del promeneur solitaire, concentrando l’attenzione proprio sul rapporto che si stabilisce tra la fantasticheria e l’elaborazione politico-morale, tra la libertà evanescente del sogno e la necessità concreta di agire nel mondo.


VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Rivista di Pastorale Liturgica"
Editore: Queriniana Edizioni
Autore:
Pagine:
Ean: 2484300023002
Prezzo: € 6.00

Descrizione:

Editoriale

2 G. Ambrosio

Diocesi senza parrocchie?

Studi

6 S. Noceti

«Vino nuovo in otri nuovi»

14 D. Vitali

Laici e ministerialità liturgica

20 D. Gianotti

Assemblee domenicali

in assenza del presbitero

24 M. Baldacci

Il segno - assemblea

alla prova della contemporaneità

Esperienze

30 D. Pesenti

Le équipe liturgiche

nelle diocesi svizzere

34 S. Guiziou

La formazione dei laici

per celebrare i funerali

e un Pardon bretone

Formazione

37 P. Bignardi

Laici nella Chiesa

41 F. Feliziani Kannheiser – M. Roselli

L’alfabeto della preghiera: Il pane

Sussidi e testi

48 P. Chiaramello

Liturgia festiva della parola di Dio

Chiese della riforma

57 A. Zell

«Ciascuno metta il dono ricevuto

a servizio degli altri»

Chiese ortodosse

61 A. Dobos

Assemblee di fedeli senza presbitero

nelle chiese ortodosse

Cronaca

65 G. Tornambé

Abitare – Celebrare – Trasformare

Segnalazioni

_______________________________________

Gianni Ambrosio

Diocesi senza parrocchie?

1. Parrocchia: un solo termine

per realtà diverse

Molti anni fa, quando ero studente

a Parigi, la parrocchia che mi ospitava

aveva più di 42.000 abitanti. Quando

sono rientrato in Italia, insieme all’insegnamento

e altre occupazioni pastorali,

divenni parroco di una parrocchia

di un centinaio. Poi andai parroco in

centro città: la parrocchia era di circa

1.000 abitanti ed era frequentata da

molte persone che non risiedevano nel

territorio parrocchiale.

I pochi cenni personali evidenziano

ciò che sappiamo: il termine ‘parrocchia’

vale per realtà molto diverse.

Una varietà dovuta alla storia, alla geografia,

al tipo di attività prevalente,

in particolare alla capacità della parrocchia

di adattarsi e di trasformarsi.

Con lo stesso termine, si denominano

enti assai diversi, ma ogni singola parrocchia

ha la sua personalità giuridica

pubblica, con la propria iscrizione nel

registro delle persone giuridiche e con

il proprio parroco, in qualità di legale
rappresentante. È evidente la tensione

del dispositivo canonico fra l’immagine

tridentina della parrocchia e la sua

figura comunitaria: «Una comunità di

fedeli che viene costituita» nella diocesi,

recita il Codice di Diritto Canonico

(can. 515). Comunque, la parrocchia,

sorta più dalla vita che dai decreti, è

sempre rimasta in piedi nonostante le

molte crisi e i diversi annunci della sua

morte. Ed è sempre stata legata al territorio,

vicina ai cristiani di quel luogo.

2. Flessibilità e adattabilità

La flessibilità e adattabilità della

parrocchia non è solo una sua caratteristica

fondamentale, ma è anche la

sua risorsa. In un certo senso, la parrocchia

riconosce di essere ‘pellegrina’,

vicina alla ‘casa’ dei cristiani che sono

in cammino verso la ‘casa’ definitiva.

Questo dinamismo è la forza di questa

presenza ecclesiale nel territorio.

Papa Francesco lo sottolinea: «La

parrocchia non è una struttura caduca;
proprio perché ha una grande plasticità,

può assumere forme molto diverse

che richiedono la docilità e la creatività

missionaria del pastore e della comunità.

Sebbene certamente non sia l’unica

istituzione evangelizzatrice, se è

capace di riformarsi e adattarsi costantemente,

continuerà ad essere la chiesa

stessa che vive in mezzo alle case

dei suoi figli e delle sue figlie» (Evangelii

gaudium 28, in EV 29, 2134).

Il ‘riunirsi cristiano’ ha conosciuto

e conosce espressioni differenti lungo

la storia. Tuttavia con una stessa definizione

e con una identica normativa

si caratterizza l’aggregazione del ‘noi’

cristiano in una forma che intreccia la

missione e la realtà locale.

3. Parrocchia e assetto

territoriale diocesano

Facendo leva sulla capacità adattiva

della parrocchia, l’assetto territoriale è

stato oggetto di un esercizio di discernimento

teologico-pastorale che ha

favorito la ricomposizione dei luoghi

di aggregazione dei cristiani. La ridefinizione

del ‘noi’ ecclesiale ha mirato a

configurare diversamente l’assetto territoriale

diocesano: si va dalle unità pastorali,

alle nuove parrocchie, alle comunità

pastorali. Il riassetto ha cercato

innanzitutto di favorire la relazione, la

collaborazione e la cooperazione tra

comunità parrocchiali vicine. Inoltre si

è fatta emergere quella ministerialità

diffusa e concreta, spesso già in atto,

mettendo insieme le diverse risorse di

ogni comunità.

Infine ogni realtà parrocchiale è

stata sospinta ad esprimere la corresponsabilità

dei fedeli laici, chiamati a

dare continuità alla vita della propria

comunità, naturalmente lavorando insieme

alle comunità vicine.

Le motivazioni di questi tentativi,

già fatti o in corso, possono essere sintetizzate

in due istanze: da un lato, vi

è l’istanza pastorale, l’esigenza cioè di

incarnarsi nel territorio, abitandolo e

animandolo con l’annuncio e la testimonianza

del vangelo; dall’altro, vi è

l’istanza sociale e culturale che esige

di tener conto della realtà che cambia

profondamente e rapidamente.

Il significato stesso del territorio

è cambiato: non esiste più ‘la’ parrocchia

com’era intesa e vissuta un

tempo, con i suoi confini e le sue tradizioni,

con la sua chiesa, il suo prete

e i suoi beni.

4. Il cammino fatto

è sufficiente?

Ci si chiede se il cammino attuato

sia sufficiente per le esigenze pastorali

odierne, tenendo conto di tutti i dati

in gioco, dalla riduzione drastica dei

sacerdoti alla diminuzione altrettanto

drastica della popolazione, soprattutto

– ma non solo – in contesti collinari

o montani, come anche dei processi

culturali in corso.

Se la parrocchia è stata capace di

reagire alle sopravvenienti situazioni

critiche con ripetuti adattamenti, sarà

in grado di superare quella che è stata

definita «la fine della civiltà parrocchiale

»?

Il cambiamento che è avvenuto

e sta avvenendo sotto i nostri occhi

pare risultare – a noi, che lo stiamo
vivendo – assai più problematico dei

molti cambiamenti avvenuti nel passato,

forse non meno problematici per

chi li ha vissuti. In ogni caso, anche

rispetto alla questione della parrocchia,

vale l’affermazione molto cara

a papa Francesco, espressa anche nel

novembre 2015 durante il Convegno

ecclesiale di Firenze: «Si può dire che

oggi non viviamo un’epoca di cambiamento

quanto un cambiamento d’epoca.

Le situazioni che viviamo oggi

pongono dunque sfide nuove che per

noi a volte sono persino difficili da

comprendere».

5. Ricalibrare solo

le piccole parrocchie

o ‘la’ parrocchia?

Il discernimento della pratica pastorale

rispetto alle nuove sfide è in

atto da tempo nella nostra realtà italiana.

Ma si può dire che i diversi risvolti

del ‘cambiamento d’epoca’ siano

effettivamente considerati? Si può

ritenere che una qualche riscrittura

della parrocchia, anche sotto il profilo

giuridico, sia stata pensata, non solo in

rapporto alle piccole parrocchie, ma a

ogni parrocchia? Occorre riconoscere

che le realizzazioni attuate, spesso anche

coraggiose, sono ancora tentativi

embrionali.

La forza di una ecclesiologia di

comunione ha fornito le giuste motivazioni

per riformulare non solo

l’organizzazione parrocchiale, ma

l’idea stessa dell’istituzione parrocchiale.

Tuttavia sorge l’interrogativo:

nonostante le correzioni di rotta e

gli ampliamenti del ‘noi’, nonostante

l’appello alla corresponsabilità dei fedeli

laici, quel ‘cambiamento d’epoca’

di cui parla papa Francesco non dovrebbe

comportare una fuori-uscita

dal ‘paradigma clericale’, sotteso al

modello parrocchiale?

Più semplicemente: una certa fissazione

sulle problematiche di vita interna

della chiesa non suscita qualche

perplessità? È certamente doverosa

la riorganizzazione delle risorse sia

umane sia culturali e finanziarie, ma

essa appare limitata e insufficiente.

L’esempio concreto viene dalla mia

diocesi di Piacenza-Bobbio. Con fatica,

si sta cercando di accorpare alle

parrocchie più consistenti quelle che

sono quasi prive di vita comunitaria e

spesso anche della celebrazione festiva.

Si cerca anche di unificare alcune

unità pastorali, oggi già insufficienti.

Soprattutto si cerca di favorire la

convergenza pastorale verso un punto

unitario (un ‘centro’, di solito il comune)

che, all’insegna delle antiche

pievi, sia il punto di riferimento e di

convergenza attorno cui costruire la

vita ecclesiale, senza dimenticare le

parrocchie più piccole.

Insieme a papa Francesco, con onestà

«dobbiamo riconoscere che l’appello

alla revisione e al rinnovamento

delle parrocchie non ha ancora dato

sufficienti frutti perché siano ancora

più vicine alla gente, e siano ambiti di

comunione viva e di partecipazione,

e si orientino completamente verso

la missione» (Evangelii gaudium 28,

in EV 29, 2134). Certamente occorre

attendere i frutti con fiducia e con speranza.

Il pellegrino deve tendere verso

la meta senza soffermarsi troppo sulle

difficoltà che il cammino stesso com
porta. Il recupero della dimensione

pellegrinante delle parrocchie aiuterà

ad alleggerire il bagaglio.

L’istanza missionaria della chiesa –

e dunque delle comunità parrocchiali

in uscita – aiuterà a riscoprire ciò che

è fondamentale per non distrarci in

questioni secondarie. Sempre riconoscendo

che non si dà conversione

pastorale e riforma, se non vi è la

conversione sia personale sia comunitaria.

6. Verso nuove modalità

di appartenenza ecclesiale?

L’azione pastorale che realizza qui

e ora il progetto di Dio nella storia

personale e collettiva ha bisogno di

una riflessione saggia e coraggiosa per

rivedere i limiti del ‘noi’ nella forma

parrocchiale. Occorre superare diversi

ostacoli e aiutare la comunità parrocchiale

a svolgere la missione che finora

ha saputo svolgere.

Da tempo ci s’interroga se l’indubbia

‘crisi’ della parrocchia non sia, almeno

per molti aspetti, il riverbero

concreto della ‘crisi’ del cristianesimo

nella nostra società. Nello stesso tempo

alcuni si chiedono, rovesciando la

prospettiva, se la ‘crisi’ del cristianesimo

non sia anche dovuta alla poca

attenzione della parrocchia (e della

chiesa) al rapporto tra vita cristiana e

territorio/spazio pubblico.

Il contesto odierno è diverso da

quello che in altri tempi ha propiziato

lo strutturarsi del ‘noi’ cristiano in

forma parrocchiale. I due interrogativi,

però, si intrecciano e invitano a tenere

insieme i molti aspetti della stessa

questione. Se risulta difficile rendere

praticabile la forma comunitaria della

fede cristiana in una realtà segnata dal

forte individualismo, appare urgente

riconsiderare seriamente tutta l’importanza

dell’appartenenza alla comunità

ecclesiale nel favorire l’identità

cristiana e contrastare la diffusa crisi

della fede.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Servizio della Parola - n. 488"
Editore: Queriniana Edizioni
Autore:
Pagine:
Ean: 2484300022913
Prezzo: € 7.00

Descrizione:

RUBRICA

PER COMUNICARE MEGLIO

36. I casi difficili/5. Parlare di soldi (Roberto Laurita)

DOSSIER

LE NOSTRE GRANDI PAROLE

71 Purezza

1. Purezza: l’uso diffuso del termine e la prospettiva cristiana

(Valeria Boldini)

2. Il significato biblico di purezza a confronto

con la sensibilità diffusa nella nostra cultura (Rosanna Virgili)

3. Purezza: la “totalità” e la “profondità” dell’esistenza cristiana

(Claudio Stercal)

4. Purezza: indicazioni per la predicazione (Chino Biscontin)

5. Purezza: breve antologia di testi

(Benedettine del Monastero «Mater Ecclesiae»)

SUSSIDIO

Le nostre mani, i nostri occhi. Celebrare con i bambini

della scuola dell’infanzia (Roberto Laurita)

PREPARARE LA MESSA

Dalla 17ª domenica alla 22ª domenica del Tempo ordinario

17ª domenica ordinaria (Gabriele Corini, Giancarlo Paris, Pierino Boselli)

Trasfigurazione del Signore (Gabriele Corini, Guido Genero, Pierino Boselli)

19ª domenica ordinaria (Gabriele Corini, Luciano Manicardi, Pierino Boselli)

Assunzione di Maria (Gabriele Corini, Pierino Boselli)

20ª domenica ordinaria (Gabriele Corini, Giancarlo Paris, Angelo Lameri)

21ª domenica ordinaria (Gabriele Corini, Umberto Folena, Angelo Lameri)

22ª domenica ordinaria (Gabriele Corini, Paola Bignardi, Angelo Lameri)



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Venezia è laguna"
Editore: Feltrinelli
Autore: Roberto Ferrucci
Pagine:
Ean: 9788858854389
Prezzo: € .99

Descrizione:Milioni di chili fanno sussultare le pietre di Venezia, scuotono gli infissi delle abitazioni, ne fanno tremare i pavimenti, vacillare le fondamenta, ma lasciano apparentemente intatta lacqua attorno a loro. Vedete, dicono i truffatori del buon senso a chi solleva la questione, la nave non fa onda. Salvo che poi, eccolo, qualche minuto dopo, leffetto risucchio e pistone, come lo chiamano, e tu che allimbarcadero, in attesa del vaporetto, senti allimprovviso la terra sotto ai tuoi piedi agitarsi come fosse preda di una mareggiata, che non cè, come se stesse passando una nave da crociera, come se stessero passando tonnellate di roba, che poi è quello che è successo davvero, sì, ma qualche manciata di minuti fa, non adesso, e londa, improvvisa, sgorga dalle profondità, da milioni di litri dacqua smossa, violentata in precedenza, perché un corpo non può solcare il mare senza spostarne quantità equivalenti, di mare. I mostri della laguna, le gigantesche navi da crociera che sfigurano il fragile, splendido profilo della Serenissima, sono finalmente narrati attraverso gli occhi di un veneziano. Un veneziano che avverte angosciato lamata, delicata terra tremare sotto ai suoi piedi e che salirà a bordo di uno dei quei grandi Moloch acquatici, dipingendone in vividi colori le immensità grottesche. Alla ricerca di un senso che stenta a palesarsi. Numero di caratteri: 49.688

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "E finalmente arrivò il settembre"
Editore: Feltrinelli
Autore: Antonio Tabucchi
Pagine:
Ean: 9788858854198
Prezzo: € .99

Descrizione:Nellassolato Portogallo della dittatura e delle guerre per le colonie doltremare, un drappello di studenti di linguistica, a bordo di un pulmino della Croce Rossa portoghese, parte per le zone più remote del paese. Obiettivo, raccogliere le parole da uomini e donne e bambini che abitino ancora in zone dalla lingua incontaminata. Perché della lingua possono fare dizionari, glossari, grammatiche, sintesi, manuali di dizione, studi fonetici. Ma prima di elevarli al piano astratto... è necessario sentirle parlare. Così si fanno le lingue, da chi le parla. Un ultimo, delicato racconto interrotto emerge dalla penna di Antonio Tabucchi e ci trasporta nel settembre portoghese, alla ricerca di una lingua e di un'identità a rischio d'estinzione. Numero di caratteri: 19.656

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Irlanda por siempre!"
Editore: Feltrinelli
Autore: Pino Cacucci
Pagine:
Ean: 9788858853900
Prezzo: € 3.99

Descrizione:Arrendersi, mai. Erano disertori, la resa significava la fucilazione sul posto. E in fin dei conti, un irlandese è troppo cocciuto e pazzo per concepire la resa... Mancava soltanto una bandiera. Ne discussero a lungo, e anche quelli tra loro che non erano irlandesi, furono daccordo: verde come lIrlanda, con i simboli della sua storia indomita, ribelle, e perennemente destinata alla sconfitta. E il motto in gaelico Erin Go Bragh, Irlanda per sempre. Pino Cacucci racconta da par suo gli eventi al centro di una storia epica e struggente, quella del battaglione irlandese che combattè per il Messico, già al centro del suo romanzo Quelli del San Patricio. Un grandioso racconto arricchito dalle straordinarie illustrazioni originali di Stefano Delli Veneri. Numero di caratteri: 158.968

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La mia battaglia contro Ebola"
Editore: Feltrinelli
Autore: Fabrizio Pulvirenti
Pagine:
Ean: 9788858853986
Prezzo: € 2.99

Descrizione:Inspiro a fondo e apro la porta. Gina è lì, con la faccia seria. Senza tanti giri di parole mi dà la notizia: La PCR è positiva, sei contagiato. Faccio qualche passo indietro, sento il bordo del letto contro le gambe, cado a sedere. Come è potuto succedere? Lo scrive Fabrizio Pulvirenti, medico e collaboratore di Emergency, raccontandoci dettagliatamente la sua drammatica esperienza, dopo la prima testimonianza contenuta in Zona rossa di Gino Strada e Roberto Satolli. Finalmente il toccante racconto completo della battaglia per la vita - propria e altrui - di uno dei primi malati di Ebola italiani. Numero di caratteri: 113.630

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il monaco nero"
Editore: Feltrinelli
Autore: Anton Cechov
Pagine:
Ean: 9788858854112
Prezzo: € .99

Descrizione:La leggenda narra di un monaco vestito di nero che venne visto camminare nel deserto e, nello stesso momento, sulle acque di un lago. E poi in Africa, in Spagna, in India. Si dice che ogni mille anni il monaco torni ad apparire. Il professor Kovrin, stimato psicologo, sa bene che i mille anni stanno per trascorrere e a breve il monaco tornerà. Quello che non si aspetta è che compaia proprio davanti a lui, iniziando a distillargli preziosi o folli consigli esistenziali. Tratto da Racconti della maturità, pubblicato da Feltrinelli. Numero di caratteri: 68.015

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Lida Mantovani"
Editore: Feltrinelli
Autore: Giorgio Bassani
Pagine:
Ean: 9788858854099
Prezzo: € .99

Descrizione:Riandando agli anni lontani della giovinezza, sempre, finché visse, Lida Mantovani ricordò con emozione levento del parto, e, in ispecie, i giorni che lavevano immediatamente preceduto. La storia di una donna coraggiosa che, abbandonata da un compagno codardo, riesce a ricostruire la propria vita attorno al figlioletto e a ritrovare, per un fugace momento, la serenità che pensava svanita assieme al padre di suo figlio. Tratto da Cinque storie ferraresi, pubblicato da Feltrinelli. Numero di caratteri: 75.173

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Basteranno i sogni"
Editore: Feltrinelli
Autore: Emily Dickinson
Pagine:
Ean: 9788858854068
Prezzo: € .99

Descrizione:Per fare un prato ci vuole del trifoglio / e unape, un trifoglio e unape / e sogni ad occhi aperti. / E se saran poche le api / basteranno i sogni. Sei convinto che un verso contribuisca al potente spettacolo del mondo? Assapora Zoom Poesia: piccole, preziose antologie di testi editi e inediti. Da gustare un verso alla volta. Tratto da Silenzi e Sillabe di seta, pubblicati da Feltrinelli. Numero di caratteri: 23013

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ribellatevi!"
Editore: Feltrinelli
Autore: Luigi Lunari
Pagine:
Ean: 9788858854044
Prezzo: € .99

Descrizione:Egregio signor Sindaco, Le dico subito che questa lettera vuole essere un deciso invito alla ribellione contro unorganizzazione statuale e una pubblica amministrazione sempre più incapaci di regolare e gestire la vita civile. Un invito a prendere in mano la situazione, a gettare a mare linestricabile groviglio di norme e disposizioni provinciali, regionali, nazionali, comunitarie... che quella vita rendono ingestibile sotto ogni profilo: normativo, organizzativo, regolamentare, amministrativo, decisionale, operativo e via dicendo. Una lettera aperta, una proposta rivoluzionaria: con questo pamphlet Luigi Lunari incita i sindaci di tutta Italia a comportarsi da buoni padri di famiglia, tutelando e sostenendo con ogni mezzo i propri amministrati e, dove necessario, ignorando le pastoie burocratiche imposte dallo Stato. Un ponderato incitamento alla ribellione costruttiva, per dare alle nostre città e alle nostre vite equilibrio e dignità. Numero di caratteri: 52.124

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La nostra Shoah"
Editore: Feltrinelli
Autore: Carlo Greppi
Pagine:
Ean: 9788858853825
Prezzo: € 2.99

Descrizione:Dal 2001 la giornata della memoria ci invita a ricordare la shoah. Sui banchi di scuola un'intera generazione ha assorbito decine di lezioni e testimonianze. Nello spazio pubblico delle nostre istituzioni si sono ripetute celebrazioni e cerimonie ufficiali. Pure a questa generazione si rimprovera di non avere memoria. E tutti guardano con timore al momento in cui la scomparsa dell'ultimo testimone farà tacere la memoria e lascerà la parola alla storia. Giovanni De Luna Non bisogna dimenticare che i morti muoiono se qualcuno prima li identifica da vivi, qualcuno li denuncia, qualcuno li cerca, qualcuno non li protegge, qualcuno li consegna, e qualcuno li uccide. È successo anche sulla penisola italiana. Cosa hanno fatto i nostri connazionali? Che impatto hanno avuto le loro azioni? Questa storia riguarda veramente noi? Circa novemila persone ritenute di razza ebraica che vivevano in Italia secondo i confini dellepoca sono state uccise tra il 1943 e il 1945. La maggior parte fu deportata dalla penisola, più di trecento morirono nel nostro territorio. Quanti si salvarono, e chi furono i salvatori? Carlo Greppi ci accompagna alla riscoperta di avvenimenti che abbiamo a lungo preferito ignorare. E che dobbiamo invece imparare a guardare in faccia senza essere accecati dai preconcetti o dalle nostre identità, se vogliamo costruire le fondamenta del nostro futuro. Numero di caratteri: 99.880

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sette regole per la Scrittura"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Ticonio
Pagine:
Ean: 9788810966570
Prezzo: € 7.99

Descrizione:Il Libro delle regole o Libro delle sette regole di Ticonio è il più antico manuale di ermeneutica biblica dell Occidente cristiano. Assai apprezzato da Agostino, che lo ritiene «di aiuto non piccolo nel penetrare ciò che è tenuto nascosto nelle Parole della Scrittura», il testo ha avuto nei secoli una vasta accoglienza: Cassiodoro ne raccomanda la lettura e lo studio, Cassiano ed Erasmo lo citano, Isidoro di Siviglia, Beda il Venerabile e Ugo di San Vittore lo usano nei loro commenti biblici.La riflessione di Ticonio individua alcuni principi ermeneutici fondamentali per rendere accessibili i segreti della Legge a chiunque si trovi a percorrere l immensa selva della profezia. L enunciazione delle sette regole, accompagnata dalla citazione di numerosissimi testi dell Antico e del Nuovo Testamento, forma un unico edificio concettuale. Compito essenziale dell esegeta insegna Ticonio è distinguere i diversi livelli di lettura del testo (il piano storico, la tipologia, il senso allegorico) per coglierne la profondità teologica e trarne un arricchimento etico-spirituale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Gli ultimi anni di Clelia Trotti"
Editore: Feltrinelli
Autore: Giorgio Bassani
Pagine:
Ean: 9788858852613
Prezzo: € .99

Descrizione:Ebbene, chi poteva mai essere se non Clelia Trotti la persona venuta ad aprire? Era certo lei. Non poteva essere che lei la donnetta risecchita e trasandata, la specie di beghina di cui parlava la gente! Per sincerarsene bastava guardarle gli occhi. Erano tuttora gli occhi stupendi della libera, ardita fanciulla emula di Anna Kuliscioff, dellimpetuosa eroina della classe operaia. Clelia Trotti è la maestra più conosciuta di Ferrara, impegnata politicamente, apertamente socialista. Per questo motivo, è anche stata in prigione e al confino. Un giovane insegnante, Bruno Lattes, anche se non sposa le sue idee politiche, farà di tutto per conoscerla: diventeranno amici, condividendo progetti e paure per il futuro incombente. Tratto da Cinque storie ferraresi pubblicato da Feltrinelli. Numero di caratteri: 87.387

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Per tenere lontana la notte"
Editore: Feltrinelli
Autore: Emily Dickinson
Pagine:
Ean: 9788858853115
Prezzo: € .99

Descrizione:Io invece dico buonanotte - di giorno - / Perché la separazione, quella è la notte, / e la presenza, invece, semplicemente lalba - / E quella, la luce purpurea lassù / è chiamata mattino. Sei convinto che un verso contribuisca al potente spettacolo del mondo? Assapora Zoom Poesia: piccole, preziose antologie di testi editi e inediti. Da gustare un verso alla volta. Tratto da Silenzi pubblicato da Feltrinelli. Numero di caratteri: 19443

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO