Santuario Madonna di Otra - Frazione Otra (Scopa)

Edificio isolato, sulla sponda destra orografica del fiume Sesia, si raggiunge dalla frazione Villa in quindici minuti di cammino lungo l'itinerario CAI n. 24.
La leggenda della fondazione narra di tre bambine che trovano il quadro della Madonna col Bambino tra le rocce, lo portano in parrocchia, ma miracolosamente ricompare dopo pochi giorni nello stesso luogo, dove verrà costruito nel 1600 l'oratorio.
Negli anni '70 vi fu il furto delle statue di san Giuseppe e della Madonna con Bambino, che veniva portata in processione.
Accanto alla dedicazione Madonna della Neve, compare anche quella di Madonna di Otra, ossia "oltre, al di là" del fiume.
Oggetto del culto è il dipinto della Madonna che allatta il Bambino; tavola di cm. 40x50, opera di fine Cinquecento, attualmente conservata in parrocchia.

Festività principale: Prima domenica di agosto
Coincidenza liturgica: Madonna della Neve



Libro degli ospiti

 
TORNA SU