Santuario Madonna del Rumore (Rimella - Località Le due acque)

Variazione del nome: Madonna del Ponte

Il santuario sorge isolato lungo la strada carrozzabile che conduce a Rimella, poco oltre la confluenza fra i due torrenti Enderwasser e Landwasser ed è a pianta a navata unica con portico.
L'appellativo "del Rumore" è dovuto al fragore delle acque dei due torrenti che scorrono in prossimità del santuario.
L'oratorio, non attestato nell'inventario 28 gennaio 1618 (Archivio storico della diocesi di Novara), risulta invece nell'inventario 27 agosto 1733 sottoscritto dal notaio Alberto Colombo, custodito presso l'Archivio diocesano di Novara.

Oggetti del culto:

- Statua lignea della Vergine
- Affresco della Madonna col Bambino citata in un documento del XVII come "Imagine della Madonna col Bambino Gies in mezzo depinta a guazo sopra il muro, et invetriata...".

Cronologia eventi:
28 agosto 1733: prima attestazione dell'oratorio.
1887: ampliamento e spostamento dell'edificio liturgico a causa dell'ampliamento della strada e della ricostruzione del ponte.
1966: ricostruzione dell'edificio liturgico.

Altri elementi notevoli nell'edificio del Santuario:
Immagine affrescata della Vergine opera di Luciano Scolaro di Varallo (sec.XX).
Lungo le pareti esterne: epigrafi con preghiere dell'emigrante riprese dall'originaria cappella.

Festività principale: 12 settembre
Coincidenza liturgica: Santo Nome di Maria
In occasione della festa del santuario, al mattino, la statua della Vergine viene portata in processione dalla chiesa alla frazione Grondo, quindi nel pomeriggio viene riportata indietro.

Fonte: http://www.santuaricristiani.iccd.beniculturali.it



Libro degli ospiti

 
TORNA SU