Santuario Madonna degli Angeli - TORINO

Madonna degli Angeli

Via Carlo Alberto 39
10123 Torino

Oggetti del culto
Statua della Madonna

Originariamente la chiesa apparteneva ad un complesso monastico che fu distrutto. Fu consacrata nel 1654, divenne parrocchia nel 1834 e santuario nel 1916.

Altri eventi e dati cronologici rilevanti
1631: i Minori osservanti fondano la chiesa. / 1638-50: erezione dell'altare maggiore e delle cappelle. / 1654: consacrazione dell'edificio liturgico. / 1802: soppressione dell'ordine dei Minori. / 1820: ritorno dei Minori. / 1834: la chiesa diviene parrocchia. / 1853: restauro dell'edificio. / 1866: nuova soppressione dell'ordine. / 1901-04: trasformazione dell'edificio su progetto di Carlo Ceppi. / 1916: erezione ufficiale della chiesa a santuario. / 1926-32: nuovi abbellimenti all'interno della chiesa.

Tipologia Architettonica
Nel 1901 Carlo Ceppi rimodernò il santuario, disegnando una nuova facciata e costruendo la cupola e il campanile. La pianta è a navata unica, con cappelle laterali collegate tra loro. Due emicicli formano un finto transetto. Al di sopra dell'incrocio tra la navata e il finto transetto si eleva la bella cupola semisferica del Ceppi, una delle prime costruzioni in cemento armato di Torino. La facciata presenta una decorazione a grandi lastre marmoree. L'ingresso è incorniciato da una grande arcata sostenuta da quattro colonne.

Tipologie Architettoniche precedenti
Originariamente la chiesa apparteneva ad un complesso conventuale la cui distruzione ha snaturato l'edificio.

Altre notizie sulla struttura
Architetto Carlo Ceppi: progetto dell'ingrandimento del santuario (1901). / Vacca, Sciolli e Reardino: decorazioni novecentesche all'interno della chiesa.

Altri elementi notevoli nell'edificio del Santuario:
Nel finto transetto: due maestosi altari di età barocca. / Nell'abside: pregevole altare maggiore in marmo e antico coro ligneo. / All'esterno, nella lunetta del portale centrale: mosaico del 1961. / La decorazione dell'arcata è ripresa su tutto il perimetro della chiesa e riproduce teste d'angelo.

Frequenza dei pellegrinaggi
Frequenza: Festa principale annuale, Afflusso continuo, Santuario in disuso

Orari dell'ufficio parrocchiale:
* aperto dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18. Sabato dalle 10 alle 12.
* chiuso il sabato pomeriggio e la domenica.
Telefono dell'ufficio parrocchiale: 011.8127520.
Orario delle funzioni:
* prefestivo: ore 8 e ore 18.
* festivo: ore 8.30, ore 10.30 e ore 18.
Nei giorni feriali alle 8.30 si recitano le Lodi, alle 17.30 il Santo Rosario.
L'Adorazione eucaristica si svolge tutti i mercoledì alle 8.30 e tutti i giovedì alle 17.

Fonte: http://www.santuaricristiani.iccd.beniculturali.it



Con il motore di ricerca di Piemontesacro puoi trovare qualsiasi prodotto presente nel negozio Amazon! Clicca qui

 
TORNA SU