Santuario Madonna di San Cassiano (Cameri)

In precedenza probabilmente esisteva una cappella genericamente dedicata alla Vergine.

Già nel 1012 è citata la piccola chiesa di San Cassiano, tuttavia il santuario viene costituito nel XV secolo. Nel XIX secolo avviene l'incameramento dei beni ecclesiastici e la privatizzazione del complesso.

Dopo la peste del 1630 si ebbe un forte incremento della devozione e fu necessario abbattere l'antica chiesa e costruire un edificio liturgico più grande; la costruzione del nuovo santuario e dell'annesso convento fu portata a termine alla fine del XVII secolo. Oggetto del culto:
Madonna seduta con in braccio il Bambino; le corone sono dorate. L'immagine è posta dentro un'edicola sopra l'altare maggiore e sembra risalire alla seconda metà del XV secolo.

Elementi notevoli nell'edificio del Santuario:
- Le nicchie contengono le statue di san Vincenzo Ferreri, san Giuseppe, san Michele Arcangelo, san Giovanni Battista, sant'Antonio da Padova, san Rocco, con conchiglia e timpano decorato da festone annodato.
Sull'altare maggiore, oltre all'affresco che fa da icona, si trova una tela settecentesca raffigurante l'apparizione della Vergine con il Bambino a san Cassiano.
La maggior parte delle decorazioni del santuario sono state realizzate tra il 1908 e il 1927 dal pittore Giuseppe De Giorgi. - Sul presbiterio: tela settecentesca raffigurante la Vergine con il Bambino e i santi Gaudenzio e Ignazio di Loyola. - All'esterno si erge la colonna benedetta il 7 settembre 1757 su cui svetta il simulacro della Vergine con il Bambino.

Festività principale: 8 settembre
Coincidenza liturgica: Natività di Maria Vergine

Fonte: http://www.santuaricristiani.iccd.beniculturali.it



Libro degli ospiti

 
TORNA SU