Santuario Nostra Signora della Moretta (Alba)

CORSO LANGHE, 106
12051 Alba (CN)
tel: 0173 440340

Il santuario nasce attorno ad un pilone votivo di fine Seicento. Nel 1711 viene costruita la prima cappella, poi distrutta e rifatta agli inizi del Novecento (1905-1908).

Leggenda di fondazione
Il santuario sarebbe nato come pilone votivo, in occasione della fine di un contagio che aveva colpito il bestiame, venne eretto nel 1685 da Giovanni Antonio Marengo in omaggio e ricordo del celebre pilone di Moretta (diocesi di Torino) e dei suoi miracoli, la cui fama era diffusa nell'albese. La leggenda è riportata in Pozzetti, Il santuario della Madonna, 1912.

Tipologia Architettonica
Ai primi del Novecento viene abbattuta la cappella settecentesca e viene edificato l'attuale santuario che consiste in una chiesa in stile neobizantino, con facciata in mattoni e grande cupola centrale, sulla quale campeggia una statua in rame dorato della Madonna. Nell'abside, in posizione elevata dietro l'altare, si conserva il pilone originario, inserito in una piccola cappella.

Oggetti del culto
Madonna col Bambino e, ai suoi piedi, una pastorella con gli animali: affresco sull'originario pilone del 1685.

Altri elementi notevoli nell'edificio del Santuario:
Affreschi di S. Nizza (1910) e decorazioni di Finati

Festività principale: Seconda domenica di settembre
Coincidenza liturgica: Santo Nome di Maria

Rituali
La festa del santuario (seconda domenica di settembre) è celebrata con la novena e la processione.

Fonte: http://www.santuaricristiani.iccd.beniculturali.it



Libro degli ospiti

 
TORNA SU