Santuario di Maria Ausiliatrice (Asti)

Variazioni del nome: Madonna di Viatosto; Viatosto

La chiesa si trova su una collina che domina la città da nord-ovest e dista da essa circa 4 Km; intorno si trovano poche case e villette a costituire una sorta di frazione di Asti.

La chiesa si trova menzionata in un atto di lite tra il suo rettore e il capitolo di Asti, datato 20 maggio 1194.
La chiesa nacque probabilmente a uso e beneficio degli astigiani che si trasferirono in città tra XI e XII secolo, in seguito all'espansione della medesima.
Nel basso Medioevo la chiesa fu denominata anche "chiesa degli avvocati" in quanto i legali astigiani l'avevano scelta come sede per riunioni e ritiri spirituali. Di qui i frequenti legati a essa lasciati dai numerosi esponenti del ceto togato della città.
In concomitanza degli scavi, fatti in occasione degli ultimi restauri (1992-1997), sono emersi alcuni resti di un edificio preesistente, presumibilmente risalente al IX secolo, dalla superficie quasi analoga a quella dell'attuale edificio liturgico.

La chiesa è uno splendido esempio di romanico piemontese; la pianta è a tre navate, suddivise all'interno da massicce colonne bicrome e chiaramente visibili all'esterno grazie alla maggiore altezza del tetto in corrispondenza della navata centrale.
Davvero pregevoli, seppur non del tutto integri, i numerosi affreschi tre e quattrocenteschi sulle pareti interne dell'edificio. La statua della Madonna venerata si distingue, poi, per la sua bellezza, così come un'altra pala lignea trecentesca presente nella chiesa. Ma tutto l'edificio costituisce un gioiello artistico e architettonico.

Oggetto del culto:
Pregevolissima statua lignea del XIV secolo raffigurante la Madonna, coronata e con lo scettro in mano, con Gesù Bambino in braccio intento a giocare con un uccellino. La statua, policroma, è stata restaurata nel 1992.
Festività principale: 24 maggio
Coincidenza liturgica: Maria Santissima Ausiliatrice

In quanto parrocchia, nella chiesa si celebrano funzioni regolari; numerose le celebrazioni di battesimi e matrimoni. Nel mese di maggio si celebra il rosario tutte le sere.

Note sulle pratiche rituali particolari:
Processione nel giorno della festa di Maria Ausiliatrice durante la quale si porta in deambulazione per la località di Viatosto una statua lignea del 1926.

Fonte: http://www.santuaricristiani.iccd.beniculturali.it



Libro degli ospiti

 
TORNA SU