Santuario Madonna di Rodotiglia (Asti)

Variazioni del nome: Beata Vergine dei Monti di Tiglia; Beata Vergine di Rodotiglia; Signora del Rosario; Signora delle Grazie.

La chiesa si trova a 6 Km dal paese.
Rodotiglia è il toponimo della borgata in cui sorge la chiesa; l'origine del toponimo non è nota, forse è legato al nome di una famiglia della zona.
Già esistente nel XIV secolo, la chiesa di Rodotiglia venne riedificata nel corso del XVII sec. come testimoniano la struttura barocca, poi rimaneggiata, la statua venerata e altre suppellettili interne. Non si hanno notizie sulle peculiarità cultuali del santuario nel Medioevo e nell'età moderna. Attualmente, nella chiesa, si celebra una messa mensile e si svolgono periodici ritiri spirituali per i giovani della parrocchia di Calosso. Oggetto del culto:
Statua della Madonna con Bambino, smaltata in turchese e altri colori, in formato matrona a grandezza naturale, opera risalente al XVII secolo.

Altri elementi notevoli nell'edificio del Santuario:
Oltre alla statua della Madonna col Bambino, all'interno della chiesa si trova un elegante tronetto in ottone, sempre del XVII secolo.

Cronologia eventi:
- 1347: prima menzione della chiesa.
- Nel corso del Seicento la chiesa fu ricostruita secondo lo stile del sobrio barocco piemontese: pianta rettangolare, piccola abside, facciata in mattoni a vista con piccolo porticato anteriore e copertura a capanna.
- Nel 1873 l'edificio venne in parte rimaneggiato e ampliato; a fianco furono costruiti due locali adibiti ad abitazione del cappellano e aule per la scuola elementare
- Nel 1903 fu aggiunto un campanile laterale; negli anni Cinquanta furono costruiti un nuovo altare e aperti dei finestroni lungo le pareti laterali.

Festività principale: Prima domenica di settembre
Coincidenza liturgica: Madonna del Rosario
Note sulla liturgia:
Oltre alla messa mensile (una domenica al mese, a rotazione, dalla prima all'ultima), nel mese di maggio (solo di sabato e domenica) si recita il rosario. Nella chiesa non si celebrano né battesimi né matrimoni.

Note sulle pratiche rituali particolari:
Processione della Via Crucis durante la quaresima.

Fonte: http://www.santuaricristiani.iccd.beniculturali.it



Libro degli ospiti

 
TORNA SU