Santuario Basilica del Monte Regale

vicoforte_1.JPG

VICOFORTE (CN), 6 KM DA MONDOVI'

Origine del Santuario
In valle d'Ermena, ai piedi di Vicoforte, cinque chilometri da Mondovì, verso la fine del "quindicesimo secolo", al margine d'un sentiero, veniva costruito un rustico pilone su cui era affrescata una Madonna col Bambino sulle ginocchia. Popolarmente veniva denominata "Madonna del Pilone".
Nel 1592 lo sparo di un cacciatore colpiva inavvertitamente l'immagine. Questo attirò i primi devoti. In pochi anni l'arrivo dei fedeli andò crescendo in modo straordinario. Essi provenivano da varie regioni d'Europa.
La Vergine confortava con grazie mirabili di guarigioni, riconciliazioni, conversioni.
Il concorrere di tanta gente, che in certe giornate raggiungeva le decine di migliaia di persone, mosse il Vescovo di Mondovì, Monsignor Castrucci, ad intraprendere nel 1596 l'ardita costruzione del Tempio.
Si avviò una "Storia di grazie e favori spirituali" da parte della Vergine-Madre che si prolungò nei secoli fino a noi.
Il Santuario divenne uno dei centri mariani più ammirati, raccolti, frequentati.

Un grande monumento di fede e di arte
Il Santuario-Basilica "Regina Montis Regalis" a Vicoforte Mondovì è opera della fede di una popolazione schiettamente religiosa. La costruzione è durata due secoli.

> Cupola ad ellissi: la più grande del mondo, asse maggiore m. 37,15; altezza m. 75; perimetro del Santuario m. 250.

> Iniziato nel 1596 e terminato nel 1733. Animatori il Vescovo Castrucci e Carlo Emanuele I con duplice scopo: dedicarlo al culto della Madonna e farlo tomba dei Reali di Savoia. > Autore del progetto ed esecutore della prima parte, in arenaria, di carattere neoclasico è l'architetto Ascanio Vitozzi di Orvieto. La prte superiore, in cotto, stile barocco, è opera di Francesco Gallo, architetto di Mondovì che realizzò in quest'architettura il suo capolavoro.

> Campo pittorico: mq 6032, il più grande che esista a "tema unico": La Madonna (di cui si illustra la vita umana, la missione, la sua assunzione e glorificazione in cielo).

> Tre scuole della pittura italiana : la "Veneta", la "Bolognese", la " Milanese". Della scuola Veneta è tutta la parte figurativa dipinta da Mattia Bortoloni.

Orario apertura Basilica:
dalle 7.00 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 19.00

Orario Messe feriali:
7,30 - 9,30 - 18.00

Orario Messe festive:
7,30 - 9,30 - 11.00 - 16.00 - 18.00.

Per ogni altra informazione ci si può rivolgere alla Direzione del Santuario Basilica
- 12080 Santuario di Vicoforte (Cn)

Telefono: 0174 565 555
Fax: 0174 565 556
Sito: www.santuariodivicoforte.com
E-mail: santuarvico@libero.it



vicoforte_3.JPG 21,97 KB 300 x 441 08/03/2003

vicoforte_4.JPG 35,21 KB 302 x 441 08/03/2003



Libro degli ospiti

 
TORNA SU