Charta Œcumenica 2001

Preambolo

I.1 | II. 2 | II. 3 | II. 4 | II. 5 | II. 6 | III. 7

III. 8 | III. 9 | III. 10 | III. 11 | III. 12

5. Pregare insieme
L'ecumenismo vive del fatto che noi ascoltiamo insieme la parola di Dio e lasciamo che lo Spirito Santo operi in noi ed attraverso di noi. In forza della grazia in tal modo ricevuta esistono oggi molteplici sforzi, attraverso preghiere e celebrazioni, tesi ad approfondire la comunione spirituale tra le Chiese, e a pregare per l'unità visibile della Chiesa di Cristo. Un segno particolarmente doloroso della divisione ancora esistente tra molte Chiese cristiane è la mancanza della condivisione eucaristica.
In alcune Chiese esistono riserve rispetto alla preghiera ecumenica i n comune. Tuttavia, numerose celebrazioni ecumeniche, canti e preghiere comuni, in particolare il Padre Nostro, caratterizzano la nostra spiritualità cristiana.

Ci impegniamo
- a pregare gli uni per gli altri e per l'unità dei cristiani; - ad imparare a conoscere e ad apprezzare le celebrazioni e le altre forme di vita spirituale delle altre Chiese;
- a muoverci in direzione dell'obbiettivo della condivisione eucaristica.


Preambolo

I.1 | II. 2 | II. 3 | II. 4 | II. 5 | II. 6 | III. 7

III. 8 | III. 9 | III. 10 | III. 11 | III. 12



Libro degli ospiti

 
TORNA SU