Ecumenismo

sono i fondamenti dottrinali e le pratiche che mirano a riparare le crepe nell'unità dei cristiani, in base al dettato evangelico scritto da Giovanni: ("siano essi in noi una cosa sola": Giovanni, 17, 20).

Nato nell'ambito di alcune confessioni protestanti si è proteso a tutte le confessioni cristiane. Nel cattolicesimo, lo troviamo nell'iniziale fiducia di Giovanni XXIII che nel 1960 istituì il Segretariato per l'unità dei cristiani, e nel Concilio Vaticano II, nel decreto Unitatis redintegratio del 1964, per l'aderenza e interessamento dei cattolici all'ecumenismo.

Dal 1948 diplomatici ortodossi e dal 1968 diplomatici cattolici assolvono le assemblee del Consiglio mondiale delle Chiese. Il movimento ecumenico negli anni Ottanta conosce una nuova apertura delle comunicazioni con il "dialogo tra le religioni" principalmente con l'ebraismo e successivamente con l'islamismo divenuto la terza grande religione monoteistaper ampliarsi ancor piú con il dialogo con le religioni orientali e le animistiche.

L'Ecumenismo secondo il dettato evangelico
a cura di Stefano Bonelli Piemontesacro.it



Libro degli ospiti

 
TORNA SU